Azienda agricola Auterfruit

Sostenere la filiera italiana degli agrumi per dare forza alle produzioni naturali

“Ogni campagna agrumi ha le sue criticità da affrontare, ma quella attuale le assomma tutte: con i rincari in ogni fattore della filiera, infatti, non c’è da essere ottimisti". Così dichiara Giancarlo Auteri, responsabile commerciale della siciliana Auterfruit con sede a Palagonia (CT).

"In Sicilia, rispetto alla campagna 2021/22 abbiamo una riduzione dei volumi perlomeno del 40%, sebbene sul mercato interno arrivi parecchio prodotto estero, apparentemente maturo e di colore apprezzabile. Oggi il mercato, in linea con i gusti del consumatore, immette in commercio grandi quantitativi di prodotto trattato e fatto maturare in maniera artificiale. Ciò vuol dire che, per le produzioni naturali - rispettose dei cicli di maturazione e colorazione degli agrumi sugli alberi - i tempi sono difficili. Le tecniche di produzione tradizionale di chi ci ha preceduto, che seguono i cicli graduali di avanzamento nella maturazione degli agrumi sono oggi improponibili, se si vuole stare sul mercato in maniera competitiva”. 

Gaetano Auteri, titolare della siciliana Auterfruit con il fratello Giancarlo Auteri responsabile commerciale dell'azienda

In sintesi, prosegue Giancarlo Auteri: "Il consumatore acquista solitamente secondo alcuni parametri: il colore esteriore del frutto, a prescindere dal gusto e dal sapore. Inoltre, viene convinto ad acquistare seguendo il criterio del prezzo più basso. Fattori che inducono il consumatore a preferire spesso merce straniera, anche perché quella italiana è più costosa. Sarebbe utile invece sottolineare che il prodotto lavorato al naturale non è acerbo o non del tutto maturo solo perché non presenta una colorazione uniforme; esso è soltanto un prodotto 'al naturale, cioè non trattato, ma lavorato con metodi tradizionali' che dovrebbero pertanto renderlo preferibile”.

Nei terreni aziendali di proprietà, situati in una zona ideale per la coltivazione di grandi quantitativi di un'ampia varietà di agrumi, Auterfruit produce e commercializza sia arance al naturale sia in regime convenzionale. Nello specifico: arance a polpa bionda Navel, Limoni e Tarocco Gallo a polpa rossa, punta di diamante della produzione aziendale.

Nello stabilimento aziendale di 300 mq, i frutti vengono lavorati con un metodo molto tradizionale, così come tramandato dalla sapienza contadina a partire dai metodi di raccolta, lavorazione e conservazione degli agrumi alle giuste temperature e senza forzature. Ciò garantisce salubrità e gusto del prodotto nella fase della commercializzazione; ponendo particolari attenzioni in fase di lavorazione, si ottiene una shelf life di 15-20 giorni.

“Storicamente - spiega Giancarlo Auteri - lavoriamo agrumi al naturale, che proponiamo in vendita con tutta la foglia. I riscontri di mercato non sempre sono remunerativi e talvolta si ottengono realizzi al di sotto dei costi di produzione, perché c’è la crisi ed è difficile rimanere competitivi di fronte ad una agguerrita offerta estera. Molte responsabilità fanno capo proprio a noi produttori che, pur di stare sul mercato, svendiamo un prodotto dentro una morsa che prima o poi ci obbligherà a cambiare mestiere. Quali le possibili soluzioni? Forse il consumatore dovrebbe acquistare meno quantitativi, puntando sulla qualità e sul made in Italy, nell’ottica di ridurre anche lo spreco alimentare. Sono convinto che, per uscire dalla crisi, è necessario acquistare italiano, in modo che le aziende nazionali ritornino a lavorare a pieno ritmo, anche nell’ottica di premiare il cliente che le sostiene, riducendo i costi finali del prodotto".

In foto, arance Naveline lavorate in modo naturale. Foto scattata il 31 ottobre 2022

Auterfruit commercializza agrumi nel territorio italiano in particolare nei mercati di Bologna, Livorno, Firenze, Bergamo, Verona e Milano e in tutta la Lombardia, e presso il punto vendita al dettaglio a Bovisio Masciago (MB). Un altro canale è quello della vendita con modalità e-commerce che, soprattutto nel post pandemia, si è rivelata strategica e in crescita, fino a rappresentare un 50% del fatturato aziendale. Una grande opportunità per tutti, perché garantisce al cliente un contatto diretto con il produttore, oltre che la bontà del prodotto appena raccolto, la tracciabilità di filiera e un giusto prezzo anche per i produttori.

"Anche qui si ripropone lo stesso problema! ll prodotto lavorato al naturale non viene visto dai clienti come speciale, perché lo gradiscono colorato e sodo invece lo trovano giallo/verde giallo arancione e morbido: caratteristiche tipiche dei frutti precoci. In sostanza, tra l'altro, sono gli stessi che vengono offerti dai nostri competitor esteri e nazionali, ma solo dopo averli trattati".

“In un quadro di totale crisi che attanaglia il comparto agrumicolo, è necessario rimanere ottimisti e andare avanti con le nostre  lavorazioni tradizionali, che tengano conto dei cicli naturali delle produzioni, senza forzature in campo. Abbiamo il sostegno del consumatore consapevole e dei nostri clienti che credono nella filiera trasparente e nel valore delle produzioni sostenibili. Ecco perché bisogna comprare prodotti italiani: aiutiamoci a vicenda!".

Per maggiori informazioni:
Azienda Agricola Auterfruit
Auteri Gaetano
Via Cesare Battisti, 32
95046 Palagonia (CT)
347 726 3612
info@aranceauterfruit.com
www.aranceauterfruit.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto