Laurent La Morella, Lorre:

"Il tasso di cambio e i cambiamenti climatici rendono più difficile continuare a fornire datteri israeliani della stessa qualità"

Anche se in ritardo, la stagione israeliana dei datteri è ora in pieno svolgimento alla Lorre, un’azienda belga. "Abbiamo iniziato con circa tre settimane di ritardo, con il 30% del raccolto ancora sugli alberi", esordisce Laurent La Morella. "Ma, di recente, abbiamo avuto delle piogge che se persisteranno, potrebbero avere delle conseguenze i datteri ancora da raccogliere".

L'inizio tardivo non sembra aver avuto un impatto negativo sui frutti. "Abbiamo frutti di qualità migliore, e soprattutto più grandi, in quantità superiore rispetto alla scorsa stagione. Tuttavia, il volume è diminuito tra il 15 e il 25%. Quest'anno ci sono stati più datteri, ma alcuni non hanno sviluppato il rosso-marrone, quindi ne abbiamo di meno di questi. Molto dipenderà ancora dagli ultimi datteri ancora da raccogliere", afferma Laurent.

Anche per l’importatore specializzato in datteri MedjoulPlus, la situazione si è complicata. "Sebbene la domanda sia abbastanza stabile, perché i consumatori ora conoscono di più i datteri. Anche i nuovi datteri stanno entrando in un mercato abbastanza vuoto. C’è ancora una parte dei volumi della scorsa stagione ma, poiché abbiamo iniziato con tre settimane di ritardo, ce ne sono meno del solito".

"Tuttavia, i clienti solitamente apprezzato anche i datteri più economici. Ma, attualmente, la qualità è più importante del prezzo. Se le persone vogliono i datteri, la qualità deve semplicemente essere eccellente. Ci sono molti datteri più economici, ma sono meno richiesti", continua Laurent. Certamente è insolito, visto che in questo periodo, con l'aumento dei costi, molti consumatori preferiscono acquistare nei supermercati, e prodotti più economici.

I costi e il clima rendono la coltivazione dei datteri sempre più difficile
I costi sono aumentati considerevolmente anche nella coltivazione dei datteri. "Come per tutti, i costi generali sono aumentati. Più della metà dei coltivatori ha registrato delle perdite l'anno scorso. Inoltre, il tasso di cambio è estremamente svantaggioso per i coltivatori israeliani. Ciò aumenta significativamente i prezzi, che non vogliamo trasferire ai nostri clienti. "I datteri devono rimanere accessibili, una scelta commerciale che i nostri clienti e coltivatori apprezzano molto".

I coltivatori devono affrontare ulteriori sfide, oltre ai costi. "Non è un caso che abbiamo iniziato con tre settimane di ritardo. I cambiamenti climatici stanno rendendo sempre più difficile fornire la stessa qualità di frutta poiché influiscono sui tempi di raccolta dei datteri e, quindi, sui volumi e sulla qualità", afferma La Morella. Per ora, tuttavia, non impediscono ai coltivatori di continuare a investire. "Per garantire la stessa qualità, si continua a investire in macchine selezionatrici migliori, più veloci e più efficienti. Queste possono anche rilevare, ad esempio, insetti e funghi".

La Lorre non ha solo una fornitura di datteri per tutto l'anno proveniente da Israele, Giordania e Sudafrica, ma ha anche la sua gamma che l’azienda continua ad ampliare. "Oltre all'intero assortimento di frutta secca, stiamo crescendo sempre di più nel settore dell’ortofrutta frasca, come agrumi, mele, zenzero, lime, zucchine, fra gli altri. Ciò richiede tempo ed energia, motivo per cui Dieter Van Halewyck si è recentemente unito al nostro team, che si concentrerà sull'acquisto e sulla vendita. Non abbiamo tempo da perdere perché, nonostante i tempi difficili, siamo più impegnati che mai", conclude Laurent.

Per maggiori informazioni:
Laurent La Morella / Dieter Van Halewyck
Lorre
Warehouse 39-40, 112-154 Werkhuizenkaai
1000, Brussels, Belgio
Tel: +32 (0) 479 977 328 (Laurent)
Tel: +32 (0) 475 615 835 (Dieter)
Email: sales@lorrenv.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto