Il Kenya revoca il divieto decennale alla coltivazione e importazione di OGM

Dopo 10 anni di sospensione, il governo keniota ha revocato il divieto di coltivazione di prodotti geneticamente modificati nel Paese, consentendo agli agricoltori di coltivare e importare colture alimentari e mangimi geneticamente migliorati attraverso la biotecnologia.

In una riunione presieduta dal Presidente William Ruto presso la State House di Nairobi, il governo ha raggiunto la decisione in conformità con la raccomandazione della Task Force per la revisione delle questioni relative agli alimenti geneticamente modificati e alla sicurezza alimentare e in rispetto delle linee guida dell'Autorità nazionale per la biosicurezza su tutti i trattati internazionali applicabili, compreso il Protocollo di Cartagena sulla biosicurezza (CPB).

Il Kenya è stato riluttante ad approvare l'importazione o la semina di colture alimentari geneticamente modificate dal novembre 2012, nel mezzo di un dibattito ancora in corso sulla sicurezza delle colture OGM, che sono state elogiate per i loro vantaggi, tra cui la resistenza alla siccità, ai parassiti e le rese più elevate.

"Come parte delle risposte a medio-lungo termine alla siccità in corso e come passo progressivo verso una ridefinizione significativa dell'agricoltura in Kenya attraverso l'adozione di colture resistenti a parassiti e malattie...", si legge in parte nella dichiarazione.

A luglio il governo keniota ha concesso ulteriori esenzioni tariffarie per i panelli di cotone Bt geneticamente modificati, i residui di cereali di distilleria essiccati con solubili e i panelli di colza per far fronte all'aumento dei costi dei mangimi. In tutta l'Africa le colture geneticamente modificate si coltivano commercialmente in Sudafrica, Nigeria e Sudan.

Fonte: farmtech-africa.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto