Ventilatori Ziehl-Abegg: alleati per raffreddare i costi di stoccaggio

Inarrestabili, le pesanti bollette energetiche arrivano da mesi e la preoccupazione cresce per tutti, soprattutto per chi opera nel settore ortofrutticolo che non può prescindere dai magazzini refrigerati. Magazzini che hanno continuato a mantenere la catena del freddo ma a carissimo prezzo, perché le tariffe energetiche sono più che triplicate, tanto che qualcuno è persino arrivato a spegnerli perché insostenibili anche nel breve periodo.

Celle frigorifere, container refrigerati e magazzini a temperatura controllata sono un po' come il frigo di casa nostra: chi mai si sognerebbe di spegnerlo per risparmiare? Eppure il caro energia, arrivato tutto d'un tratto, sta costringendo produttori e grossisti ortofrutticoli a prendere decisioni estreme.

Produttori e grossisti come stanno correndo ai ripari?
Le aziende del settore si stanno muovendo su più fronti: alcuni si affrettano a partecipare a bandi per installare o aumentare l'utilizzo del fotovoltaico, consapevoli però che il via libera non è assicurato e che non arriva in un batter d'occhio. Altri hanno chiesto la rateizzazione al fornitore energetico, altri refrigerano il necessario senza fare troppo stoccaggio, altri hanno scelto di investire sulla massima efficienza dei sistemi di raffreddamento dei magazzini, la cui voce di costo è diventata troppo ingombrante. 

Una soluzione semplice e immediata per contrastare il caro energia
Coloro che negli ultimi anni hanno riqualificato energeticamente i propri magazzini, oggi stanno comunque soffrendo il caro bollette ma mai quanto quelle imprese che ancora utilizzano sistemi di refrigerazione obsoleti. Indubbiamente, viste le attuali tariffe energetiche, la strada più facile e veloce da prendere è adottare il principio "energy efficiency first". 

In poche parole il revamping dei magazzini frigoriferi è l'unica strada da percorrere e la più veloce per consumare sin da subito meno kW e di conseguenza ridurre significativamente le bollette energetiche. Coibentare le celle frigorifere e sostituire anche solo i vecchi motoventilatori delle unità refrigeranti con ventole ad elevata efficienza è un intervento economicamente strategico, oltre che necessario perché l'agroalimentare è un settore di primaria importanza anche in termini ambientali e sociali.

FE2owlet, ZAplus e MAXvent: i ventilatori più efficienti per lo stoccaggio refrigerato
La catena del freddo, si sa, non deve essere interrotta, ecco perché non c'è magazzino frigorifero che non sia equipaggiato con aerorefrigeratori dotati di ventilatori, che garantiscono temperatura e umidità costanti, settati in funzione del tipo di prodotto stoccato.

I ventilatori assiali Ziehl-Abegg più indicati per i centri logistici refrigerati sono le serie FE2owlet, ZAplus e MAXvent: rigorosamente con motore sincrono (EC) ad elevata efficienza con controllo integrato e velocità regolabile. 

La velocità variabile, il motore elettronico ECblue a magneti permanenti di ultima generazione e lo speciale profilo biomimetico delle pale riducono gli assorbimenti anche del 35-40% e assicurano un grande comfort acustico. 

Queste tipologie di ventilatori sono disponibili in diversi diametri, diverse taglie motore e per chi preferisce la linea "primo prezzo" non mancano le svariate configurazioni con motori asincroni (AC) a cui abbinare l'inverter. 

Foto Stefani SpA

Mentre la serie FE2owlet è considerata un passe-partout per la grande versatilità applicativa, ZAplus si distingue per l'elevata efficienza: in stagione arriva addirittura a dimezzare le spese per l'energia elettrica degli impianti di refrigerazione. 

Tra le varie tipologie di ventilatori assiali, la marcia in più ZAplus se l'è guadagnata per l'ottima aerodinamica favorita dalla perfetta integrazione tra motore, ventola e convogliatore dove quest'ultimo è il vero game changer perché, con le sue speciali geometrie, è in grado di recuperare la pressione dinamica e raddrizzare il flusso d'aria in uscita.

Ciò si traduce in maggiore efficienza energetica e pressione statica disponibile che può essere utilizzata per migliorare le prestazioni o per ridurre il numero di giri e quindi l'assorbimento del ventilatore stesso. Il convogliatore, con le sue alette raddrizzatrici, guida il lancio dell'aria in uscita in maniera ottimale per una distribuzione omogenea dell'aria anche agli angoli più remoti dei magazzini. 

La serie MAXvent per medie pressioni è opzionabile, oltre che per la maggiore portata d'aria, perché dispone della versione reversible , con flusso dell'aria bidirezionale, appositamente sviluppata per le camere di maturazione dei frutti climaterici. MAXvent reversible distribuisce l'aria uniformemente lungo tutte le zone di stoccaggio e permette la maturazione omogenea dei frutti come banane, avocado e mango. 

Con questi tre concetti di ventilazione targati "Premium Efficiency" si conservano più a lungo in freschezza e qualità anche ortaggi e fiori.

Foto Stefani SpA

A prescindere dai diversi livelli di carico dei magazzini, dalla frequenza di apertura delle porte e dalle temperature esterne, per qualsiasi set-point stabilito questa è la tecnica di ventilazione che sfrutta al meglio ogni kW richiesto alla rete e comprime sin da subito i consumi a favore di bollette più incoraggianti. 

E infine, per chi già si immagina che l'investimento di riammodernamento sarà oneroso c'è un'ottima notizia: il PNRR ha stanziato 500 mln di euro per lo sviluppo della logistica agroalimentare. Sul sito del MiPAAF è stato pubblicato l'Avviso pubblico per l'accesso ai fondi il 22 settembre.

Per saperne di più:
Ziehl-Abegg
Tel.: (+39) 041 5130311
Email: info@ziehl-abegg.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto