Jan Van Luchene - Bruwier Potatoes:

"A partire da novembre sarà difficile acquistare patate sul mercato libero"

A causa della siccità, in Belgio e in Francia i raccolti di patate di questa stagione saranno significativamente inferiori. "Ogni anno facciamo delle raccolte di prova e quest'anno quello che temevamo sta diventando realtà. Il 2018 è stato un anno negativo per la resa, ma il raccolto di quest'anno è ancora più basso", afferma Jan Van Luchene, di Bruwier Potatoes.

Secondo il commerciante, la situazione è difficile. "L'attuale livello dei prezzi è così alto che per i coltivatori che hanno patate già raccolte è molto allettante vendere ora per ottenere un buon margine e mantenere i costi di stoccaggio a zero. Dall'altra parte, il commerciante non vuole immagazzinare patate così costose, e l'industria, tradizionalmente il più grande acquirente, è sempre ben coperta".

Dal punto di vista qualitativo i problemi sembrano essere pochi o assenti. "Nel complesso, l'aspetto è buono, con pochissime perdite. Le patate sono un po' più piccole in questa stagione e, con un peso in acqua elevato, i danni da raccolta potrebbero ancora essere un problema, ma non c'è modo di saperlo con certezza finché non è stato raccolto tutto - continua Jan - Fortunatamente, di recente abbiamo avuto abbastanza pioggia per poter raccogliere di nuovo. È stato molto difficile per due mesi a causa della siccità. Per la prossima settimana è previsto un clima più secco. Quindi, da questo punto di vista, ci stiamo tranquillamente muovendo verso una situazione ideale per lo stoccaggio".

Da novembre in poi è difficile acquistare patate nel mercato libero
Secondo le previsioni di Jan, i prezzi continueranno a fluttuare tra i 25 e i 30 euro in questa stagione. "È stato lo stesso nel 2018 e mi aspetto effettivamente lo stesso livello di prezzi. Ci sono voci che parlano di prezzi ancora più alti, ma se l'industria deve iniziare a far pagare una patata 30 euro, saranno prezzi alle stelle. Se a questo si aggiunge l'aumento dei costi energetici, di imballaggio e di trasporto, il prezzo delle patatine fritte diventa molto alto. C'è margine per le patatine fritte più costose, ma tutto ha un limite".

"È chiaro che alla fine della stagione non ci saranno più patate. Parlare di carenza è forse un po' presto - spiega il commerciante - Da novembre in poi diventa comunque difficile acquistare patate sul mercato libero. A ciò si aggiunge il fatto che nessun Paese in Europa può affermare di avere avuto un buon raccolto. Le uniche eccezioni sono una parte dei Paesi Bassi o la Germania settentrionale, ma anche queste non arriveranno in Europa. Ciò si traduce in un gran numero di richieste, per cui il mercato delle esportazioni potrebbe essere molto movimentato. Resta da chiedersi se prezzi così elevati saranno accessibili a tutti".

Coltivazione di cereali
Jan vuole innanzitutto vedere se, come dicono le notizie, molti coltivatori di patate opteranno per la coltivazione di cereali in questi tempi difficili. "Se 4 coltivatori su 5 coltivano meno, il quinto deciderà di aumentare la coltivazione per colmare il vuoto. Inoltre, non credo che i coltivatori che hanno investito nelle patate sceglieranno presto altri prodotti. Prevedo che l'attuale prezzo giornaliero e i prezzi contrattuali indubbiamente più alti per il raccolto 2023 garantiscano che non si verifichino fatti sconvolgenti in materia di superfici coltivate per il prossimo anno". 

Per maggiori informazioni:
Jan Van Luchene
Bruwier Potatoes 
Galgestraat 1A
B-8790 Waregem, Belgio
+32 56 61 33 33
info@bruwier.be    
www.bruwier.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto