Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

PIP Innovations

Azienda olandese di trasformazione di patate progetta un'affettatrice multifunzionale

PEKA Kroef è un’azienda di trasformazione di patate dei Paesi Bassi che, nel corso della sua attività, ha capito che era necessario ottimizzare il processo di affettatura dei tuberi e renderlo più efficiente. "Il mercato non disponeva di una macchina in grado di affettare le patate, escludendo le macchie nere", esordisce Bart Kroef. "Così abbiamo pensato, perché non progettarne una noi?". E ora, da quattro anni, PEKA Kroef utilizza D-Blades, macchina per la trasformazione basata sul robot Delta della PIP Innovations.

L'affettatrice
"Un processore ottico separa prima le fette buone da quelle che presentano macchie nere che vengono deviate verso l'affettatrice. Utilizziamo la tecnologia Vision e 3D e il deep learning per analizzare con precisione il prodotto e controllare il robot Delta", afferma Bart, proprietario della PIP Innovations e amministratore delegato di PEKA Kroef per dieci anni.

"Queste affettatrici sono dotate di una lama rotonda e possono tagliare con precisione le macchie nere. Solitamente le fette difettose vengono immediatamente scartate e destinate al mangime per il bestiame. Ovviamente questo è uno spreco, perché quelle che hanno macchie nere costituiscono solo il 5% delle fette. Dopo aver introdotto diverse soluzioni della PIP Innovations, l'efficienza complessiva di PEKA è migliorata dal 52 al 60%".

Triplo vantaggio
La D-Blade ha un triplice vantaggio: aumento della resa, migliore qualità del prodotto e possibilità di introdurre nuovi prodotti. Nel segmento pataticolo, quest'ultimo vantaggio si traduce, ad esempio, nella trasformazione delle patate Hasselback. Eppure la macchina si presta perfettamente anche alla trasformazione di altri prodotti, come fragole e carote.

Lame resistenti
Si possono montare diverse tipi di lame sui robot Delta: per patatine fritte, per affettare, tagliare a metà o in quarti e per tagli a croce per le patate da forno, rimuovere la corona nelle patate e nelle fragole, o la parte superiore e inferiore delle carote. E l'elenco potrebbe continuare. "Nell'industria delle carote, le lame durano solo sei mesi, a seconda del loro utilizzo. Alla PEKA Kroef, non abbiamo dovuto sostituire le nostre lame per patate prima di quattro anni", proclama Bart con orgoglio.

Una macchina semplice
"Dal punto di vista esclusivamente meccanico, la D-Blade è una macchina molto semplice con un unico nastro trasportatore, componenti elettronici e due o sei robot, a seconda delle dimensioni dell'impianto di trasformazione", spiega Jeroen Pannekoek, amministratore delegato di PIP Innovations. "A seconda del cliente, l'affettatrice si ripaga in due anni nel caso delle patate e, osiamo dire, anche in una sola stagione per le fragole". La semplicità della macchina è anche in un pannello di controllo intuitivo e facile da usare.

"Non è necessario un tecnico IT per utilizzare la macchina", aggiunge Bart. "In effetti, cerchiamo di renderla molto semplice per i clienti. Abbiamo un collegamento online alla macchina per monitorarne le prestazioni. Se qualcosa minaccia di andare storto, contattiamo il cliente. Spesso in caso di malfunzionamento o di un problema di software, lo risolviamo prima ancora che diventi un vero problema".

Codian Robotics fornisce il robot e VDL Systems costruisce la macchina, entrambe aziende olandesi.

Efficienza
"Ci sono molte macchine per la trasformazione delle fragole che devono ancora essere caricate manualmente. Ciò, ovviamente, fa aumentare i costi di manodopera. E anche nelle affettatrici dove puoi caricare le fragole in modo casuale, ci sono ancora perdite dal 20 al 30%, seppure comunque inferiori rispetto all’attività manuale. Inoltre, lavoriamo cinque volte più velocemente. Ogni robot, utilizzando la D-Blade, può tagliare a metà da quattro a cinque patate al secondo. È veloce o più veloce delle macchine convenzionali che invece, per esempio, non tagliano a metà le patate pelate al vapore", afferma Bart.

"Due aziende produttrici di carote utilizzano la D-Blade da 18 mesi per tagliare la parte superiore e porzionare i loro prodotti, con un aumento dell'efficienza del 20% rispetto alle macchine esistenti: dal 60-65% all'80-85%. E se la carota è curva, la lama seguirà la curvatura per un utilizzo ottimale del prodotto. I nostri trasformatori di carote lavorano in questo modo: prima le carote vengono lavate, poi vengono rimossi i corpi estranei e il prodotto selezionato va nell'affettatrice, e infine un selezionatore separa le fette buone da quelle non buone, reindirizzando le carote escluse alla D-Blade", continua Jeroen.

Multifunzionale
La multifunzionalità della D-Blade sta attirando richieste da ogni parte. "Il mese scorso abbiamo fornito macchine per cetrioli, zucchine e cavolfiori. Stiamo ricevendo richieste per pesce, ananas e pesche. Non abbiamo un tempo infinito a disposizione ma cerchiamo di raccogliere idee su nuove applicazioni. Ad esempio, un'azienda vuole una detorsolatrice per cavolfiore. Quando viene detorsolato, il cavolfiore si rompe in cimette di dimensioni disuguali, mentre l'azienda riceve ordini per dimensioni particolari. Quindi, potremmo istruire la D-Blade a programmare l'output della detorsolatrice in diverse grandezze. La D-Blade 'vede' i contorni delle cimette e poi decide se tagliarle o meno. In questo momento, è un passaggio che viene ancora fatto soprattutto a mano".

Clienti
Le macchine per la trasformazione basate sul robot Delta della PIP Innovations hanno suscitato l'interesse anche delle aziende estere. "Un'azienda multinazionale ha una delle nostre D-Blade in un impianto di trasformazione delle fragole in Francia. Alla fine di luglio, abbiamo visitato un importante trasformatore di patate Hasselback e patate da forno nel Regno Unito. Circa sei settimane fa, abbiamo consegnato un'affettatrice a un operatore globale del mercato delle patate degli Stati Uniti e stiamo pianificando una consegna a un trasformatore californiano di carote. Abbiamo ricevuto persino una richiesta dalla Tasmania per un porzionatore di patate dolci. Attualmente è un prodotto molto popolare, ma dalla forma irregolare. Non è un problema per la D-Blade perché è in grado di determinare velocemente quante volte deve essere affettata la patata dolce che passa sotto il suo 'occhio'. Per questo non molliamo, ma andiamo avanti con determinazione", conclude Jeroen.

Per maggiori informazioni:
PIP Innovations
Beukenlaan 61
5409 SX Odiliapeel - Paesi Bassi
+31 88 0227 201
info@pip-innovations.com  
www.pip-innovations.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto