BolognaFiere, dall'8 all'11 settembre

Presentato Sana 2022, il Salone del biologico e del naturale

SANA 2022 - il Salone del biologico e del naturale, in programma a BolognaFiere da giovedì 8 a domenica 11 settembre, vira con decisione verso il B2B e si conferma un palcoscenico sempre più internazionale, dove si disegna il futuro di tutto il mondo del biologico e del naturale. Se ne è parlato in conferenza stampa ieri, 5 luglio 2022, durante la presentazione dell'evento. Anticipati anche gli ultimi dati sull'impatto dell'inflazione sui consumi dei prodotti biologici, a cura di Nomisma.

È confermata la presenza di buyer da più di 40 Paesi del mondo, con una nutrita rappresentanza di operatori di catene di supermercati, distributori e leader del mercato bio in arrivo da Austria, Danimarca, Francia, Germania, Regno Unito, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna e Svezia per l’Europa; da Stati Uniti e Canada per il Nord America; da Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti per il Medio Oriente e, da Corea e Indonesia per l'Asia.

Alla sua 34esima edizione, la fiera torna alle dimensioni pre-pandemia e si estenderà su 6 padiglioni con tre macroaree di riferimento: Food, con una panoramica completa sull’agroalimentare bio e naturale, comprensiva di nuovi trend, innovazioni e ricerche a favore di un’alimentazione biologica, sana e giusta; Care & Beauty dove saranno presenti le aziende produttrici e distributrici di cosmetici, prodotti per la cura del corpo naturale e bio, integratori ed erbe officinali; Green Lifestyle, con una proposta di prodotti e soluzioni pensati per il consumatore che vuole uno stile di vita ecologico, sostenibile e socialmente responsabile.

Tra i focus di Sana 2022, tornano gli Stati generali del biologico con Rivoluzione Bio, alla quarta edizione: due giorni di dibattito tra istituzioni, esperti e player della filiera, con un confronto sulla nuova legge sul biologico e sui più recenti dati di mercato. Gli Stati generali del biologico sono promossi da BolognaFiere, in collaborazione con AssoBio e FederBio – nell'ambito del progetto Being Organic in EU gestito da FederBio in partenariato con Naturland DE e cofinanziato dall'Ue nell’ambito del Reg. EU n.1144/2014 – e organizzati con la segreteria organizzativa di Nomisma. All’interno ospiteranno la presentazione dell'Osservatorio Sana realizzato con il sostegno di ICE.

Le anticipazioni confermano il ruolo leader dell'Italia nel settore e rilevano una flessione dei consumi bio dopo la crescita consistente legata alla pandemia. Il nostro Paese, con oltre 2 milioni di ettari, è leader del settore biologico: vanta la più alta percentuale di superfici bio sul totale, il 16%, contro il 10% della Germania e della Spagna, e il 9% della Francia, e detiene il primato in Ue per numero di produttori biologici.

"Nel 2021 le vendite alimentari bio nel mercato interno hanno raggiunto 4,6 miliardi di euro e rappresentano il 3% delle vendite al dettaglio biologiche mondiali - ha evidenziato Silvia Zucconi (nella foto sotto), responsabile market intelligence Nomisma - Questo primato è il risultato di un lungo periodo di crescita costante e della marcia in più legata al lockdown imposto dalla pandemia, che ha visto consolidare il bio per l’aumento dei consumi domestici e il bisogno di prendersi sempre più cura della propria salute soprattutto a tavola".

Dal 2008 ad oggi il mercato domestico del biologico è cresciuto del +233% con una più che positiva performance dell’export bio: nel 2021 le vendite di prodotti agroalimentari italiani bio sui mercati internazionali hanno raggiunto 2,9 miliardi di euro (+671% rispetto al 2008).

Dopo un biennio brillante 2020-2021 in cui il biologico ha "beneficiato" degli effetti della pandemia, il contesto di instabilità con cui si è aperto il 2022, con il conflitto russo-ucraino e lo scenario inflattivo legato ai costi energetici e delle materie prime, sta modificando le abitudini di consumo degli italiani.

"Si sta determinando una leggera diminuzione delle vendite a valore del biologico in grande distribuzione (pari al -0,5 % nell’ultimo anno), tendenza riscontrata anche in altri Paesi europei con particolare riferimento alla Francia", ha sottolineato Zucconi.

SanaTech 2022: un'area dedicata a imprese e imprenditori
Dall'8 all'11 settembre, torna nel quartiere fieristico di Bologna SanaTech, per rafforzare il proprio ruolo di area dedicata agli imprenditori agricoli che possono trovare nella manifestazione un’importante occasione per presentare le proprie novità, avviare nuove partnership e aggiornarsi sugli ultimi trend della filiera. Tutto ciò, in un contesto privilegiato che amplifica le opportunità di networking, condivisione e approfondimento. Si tratta di un'area smart unica in Europa dove gli imprenditori agricoli, a tutti i livelli e per ogni settore della filiera, possono fare matching con facilità, scambiarsi informazioni, pareri e trovare consulenze adeguate ai loro specifici bisogni.

Quest’anno SanaTech dedicherà ampio spazio ai nuovi temi della sostenibilità, come la gestione delle risorse idriche (trattamento acque, irrigazione, gestione degli sprechi, gestione dei filtraggi) e l'efficientamento energetico. Sempre in tema di novità, non mancherà uno spazio dedicato all’agricoltura di precisione e ai mezzi tecnici, anche robotizzati, sempre più presenti in agricoltura biologica. A questi si aggiungeranno ulteriori focus di settore che coinvolgeranno le filiere produttrici di alimenti e bevande biologici. Dal seme, alla pratica agronomica, passando per le tecnologie biologiche e digitali, l’innovazione di processo, i sistemi di sanificazione, disinfestazione bio e monitoraggio infestanti, i prodotti coadiuvanti, i sistemi di etichettatura sostenibile, le reti di semi rurali, le biomasse, il riciclo delle risorse e tanto altro.

Per maggiori informazioni: www.sana.it / www.sana-tech.it


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto