Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le criticità di un settore emergono in tutta la loro dimensione nei momenti difficili

La visita della Sottosegretaria Teresa Bellanova ha fornito lo spunto per interessanti riflessioni

"Il sottosegretario ai Trasporti ed ex Ministro dell'Agricoltura, Teresa Bellanova, ha visitato nei giorni scorsi la nostra cooperativa, esprimendo parole di apprezzamento per l'impegno che, come azienda, abbiamo profuso negli anni in questo territorio, a favore del comparto dell'orticoltura biologica da serra". Lo ha detto Vittorio Gona, amministratore unico di Alba Bio, nota azienda siciliana con sede a Marina di Ragusa (RG), a seguito dell'importante visita istituzionale.

Sopra. un momento della riunione con la Sottosegretaria Bellanova

"Vedere l'impegno e l'attenzione che ogni giorno vengono messi nella produzione dell'agroalimentare di qualità, vera e propria eccellenza del nostro made in Italy, riempie di orgoglio – ha postato la Sottosegretaria su LinkedIn, dopo la visita ad Alba Bio - E ancor di più rende orgogliosi l'attenzione e la cura che l'azienda ha verso i suoi lavoratori. Vittorio (Gona – ndr) ci racconta dei progetti di welfare aziendale dedicati al lavoratori e alle lavoratrici, a partire dalla creazione di un servizio di asilo e scuola per i figli delle dipendenti, che, soprattutto nei mesi centrali della pandemia, sarebbero state altrimenti costrette a lasciare il lavoro. Questa è l'agricoltura che merita di tornare centrale nella strategia di sviluppo sostenibile del Paese. Un settore capace di tenere insieme tutela del lavoro, cura del territorio, nuove tecnologie e competenze, innovazione e transizione ecologica. In una parola: sostenibilità, sociale, ambientale ed economica".

Video amatoriale fornito dall'azienda Alba Bio


La visita della Sottosegretaria è arrivata in un contesto generale che vede il settore attanagliato da due anni da diverse criticità: prima la pandemia, poi gli aumenti dei costi delle materie prime. A questi si aggiunge l'aumento delle spese di trasporto che, per un'azienda come Alba Bio che si trova a oltre 1400 km da Milano (tanto per nominare una delle sue principali destinazioni) hanno un'incidenza ancora maggiore.

"I costi crescono e l'inflazione avanza a +6,8% nel 2022 - prosegue Gona - in un momento in cui diventa sempre più grave la mancanza di manodopera nei campi. Se ai costi (sebbene non all'infinito, sia chiaro) è possibile adeguarsi, resta impossibile sostituire le persone per i lavori prettamente manuali in serra e non solo. In alcuni casi, è successo che abbiamo dovuto lasciare il prodotto sulla pianta perché non trovavamo chi lo raccogliesse. Bisogna adottare politiche attive del lavoro, dignitose, che incentivino le persone a scegliere un impiego. Abbiamo parlato anche di questo con la Bellanova, così come abbiamo fatto cenno ai gravi dissesti nella logistica per alcune tipologie di prodotti, laddove per esempio la forza lavoro dei trasportatori ucraini sta mancando, a causa del conflitto in atto".

"Teresa Bellanova ha dimostrato comprensione e interesse per le nostre istanze - ha proseguito l'amministratore- Cionondimeno, appare evidente che ci troviamo in una situazione di stagnazione, se non di regressione. I prezzi di mercato per i prodotti che commercializziamo attualmente vanno da € 0.60 kg per il pomodoro tondo liscio, € 0.80 kg per il pomodoro cherry, € 1.10 kg per il datterno, € 0.60 kg per le zucchine, € 0.90 kg per i peperoni. Per le albicocche, registriamo € 0.60 al kg. Prezzi che sono sotto la media stagionale, con il 20% del prodotto raccolto che rimane invenduto e destinato alla trasformazione".

"Il futuro lo abbiamo sempre immaginato come occasione di sviluppo, miglioramento e crescita professionale - ha concluso l'esperto - Fino ad oggi possiamo affermare con orgoglio di esserci riusciti, ma sarà ancora così? I tempi sono ardui ed è impossibile prevedere come se ne uscirà. Ci proveremo sicuramente, con sempre maggiore impegno: mai come adesso la scommessa è quella per la sopravvivenza. Sicuramente, oltre gli apprezzamenti ricevuti, è auspicabile che la nostra classe politica si dimostri concretamente presente al nostro fianco, soprattutto in questi tempi così difficili. Forse è arrivato concretamente il momento, per l'agricoltura siciliana, di fare aggregazione e di condividere strategie comuni a tutti gli operatori del settore (produttori agricoli, fornitori di servizi e materiali), a patto che siano credibili".

Per maggiori informazioni:
Vittorio Gona
O.P. Coop. Alba Bio
Cda Ferranta, SN
97010 Marina di Ragusa (RG) - Italy
+39 0932 239003
info@gruppoalbabio.it
www.gruppoalbabio.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto