Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A introdurle è Lidl

Arrivano le banane a beneficio dei lavoratori d'oltremare

Lidl sarà il primo retailer in Germania a utilizzare gli strumenti del salario di sussistenza Fairtrade e a pagare un sovrapprezzo aggiuntivo per le banane che acquistano dalle piantagioni. In tal modo, l'azienda contribuisce in modo decisivo a garantire ai lavoratori del settore bananicolo un salario di sussistenza a lungo termine.

Con questo nuovo impegno, Lidl pagherà un cosiddetto differenziale salariale, basato su un parametro di salario dignitoso indipendente per ciascuna delle regioni in cui si riforniscono banane coltivate in grandi aziende agricole, che rappresentano circa il 96% di tutte le banane vendute sugli scaffali di Lidl.

Fairtrade calcola questo differenziale come parte del parametro di riferimento del salario dignitoso che le aziende dovrebbero pagare per contribuire in modo equo al salario di sussistenza per i lavoratori, all'inizio della catena di approvvigionamento.

A differenza di un salario minimo legale, un salario di sussistenza è quello che copre i costi dei beni di prima necessità come cibo, acqua e alloggio, nonché le spese per l'istruzione, le cure mediche, i trasporti, l'abbigliamento e le riserve per le situazioni di emergenza.

Lidl pagherà il differenziale per le banane biologiche e convenzionali certificate Fairtrade, nonché per le banane con l'etichetta Rainforest Alliance. Secondo Lidl, i costi aggiuntivi sostenuti non saranno trasferiti ai consumatori.

Fonte: fairtrade.net


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto