Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il Cile ha esportato meno kiwi rispetto all'anno scorso

Quest'anno le esportazioni cilene di kiwi sono significativamente più basse rispetto alla stessa data dell'anno scorso. Secondo i dati del Comitato cileno del kiwi, fino a questo punto dell'anno l'industria cilena ha esportato 2.813 tonnellate di kiwi. Alla stessa data del 2021, il Paese aveva già esportato 4.882 tonnellate. Tuttavia, la commissione ha dichiarato anche che con l'avanzare della stagione le esportazioni stanno gradualmente iniziando ad aumentare.

La principale destinazione dei kiwi cileni è stata l'America Latina con 1.051 tonnellate, seguita dal Nord America con 813 tonnellate e dall'Europa con 713 tonnellate.

Secondo il comitato, i prezzi di vendita del kiwi in Europa sono simili ai prezzi raggiunti nella stagione precedente. Tuttavia, le vendite sono lente e le scorte si sono accumulate a causa dell'ampia offerta di kiwi italiani, greci, francesi, portoghesi, spagnoli e turchi.

Il Portogallo, per esempio, avrà frutta disponibile fino all'inizio di luglio e la Spagna fino alla fine di giugno. L'Italia ha ancora un terzo della sua frutta, che dovrebbe durare fino alla fine di maggio. "Ciò che è veramente preoccupante è che la Grecia ha ancora frutta e alcuni lotti hanno problemi di qualità che possono avere un impatto negativo sul mercato", ha detto il Comitato.

Il kiwi giallo viene venduto a un ritmo più stabile, dal momento che è più ricercato e riceve prezzi migliori. Alcune aziende italiane che producono kiwi in Sudafrica hanno iniziato a raccogliere il kiwi giallo e sperano di approfittare della finestra che c'è prima dell'arrivo di Zespri nel continente europeo.

Negli Stati Uniti l'offerta è costituita da frutti nazionali, kiwi italiano e frutti proveniente soprattutto dalla Grecia. La domanda è lenta rispetto all'offerta abbondante e i prezzi hanno presentato un trend negativo nelle ultime due settimane.

Nel frattempo viene commercializzato un basso volume di kiwi nel mercato dell'America Latina. In Messico il kiwi americano ha avuto un buon ritmo di vendita. Il kiwi italiano è ancora disponibile in Messico e in Brasile ma presenta problemi in termini di qualità e di condizioni generali.

La Cina ha un'elevata offerta locale di kiwi a prezzi bassi. Non ci sono ancora frutti importati a causa delle elevate scorte locali ma, dato che il Paese ha bloccato alcune città a causa delle quarantene e per via della politica zero Covid, durante l'ultima settimana il consumo si è orientato verso prodotti essenziali.

Fonte: simfruit.cl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto