Rapporto BLE per il mercato tedesco, settimana 12 del 2022

Le spedizioni di peperoni olandesi non sono riuscite a colmare il gap

Sui mercati tedeschi, per quanto riguarda il segmento dei peperoni quadrati, la situazione in precedenza piuttosto fiacca, nella settimana 12 del 2022 è cambiata. Le spedizioni spagnole hanno continuato a ridursi a causa della fine della stagione e dei problemi logistici, mentre quelle olandesi sono gradualmente aumentate. Tuttavia, queste ultime non sono riuscite a colmare il gap, quindi l'offerta è risultata insufficiente a soddisfare la domanda.

A Francoforte, i prodotti turchi hanno reso circa il 20% in più in merci sfuse e flowpack da 400 g. La produzione turca è passata gradualmente dalla coltivazione protetta a quella in pieno campo.

Mele
I prodotti domestici hanno dominato ancora il mercato, con le Elstar e Jonagold alla base della gamma. L’ampio assortimento di mele provenienti dai raccolti domestici si è leggermente ridotto. Boskoop e Royal Gala hanno perso importanza e anche la presenza della Pinova è diminuita.

Pere
Le importazioni sudafricane sono aumentate: oltre a Williams Christ, Rosemarie, Abate Fetel e Cheeky, sono arrivate anche le Celina. C'è stata una transizione lenta ma costante dalle merci europee a quelle provenienti dall'estero.

Uva da tavola
I lotti sudafricani hanno dominato la scena, con in testa le varietà IFG, Arra, Crimson Seedless e Thompson Seedless. Le spedizioni peruviane e namibiane hanno completato gli eventi, con queste ultime che hanno perso apparentemente importanza.

Arance
La Spagna ha dominato il settore delle arance bionde, anche se con volumi in calo, fornendo principalmente Lane Late, Navelate e Salustiana. La stagione si avvicinava al termine e nella Penisola Iberica le esportazioni non sono proseguite normalmente, a causa del maltempo e degli scioperi.

Mandarini
Con le temperature molto primaverili, la loro importanza ha continuato a diminuire e la stagione si è avviata alla fine: sia la domanda che la disponibilità sono state limitate. Inoltre, le qualità organolettiche delle offerte sono risultate visibilmente in calo.

Limoni
La gamma ha incluso principalmente Primofiore spagnoli e Lama turchi. La frutta italiana ha completato la gamma a Francoforte con la varietà con foglia non trattata a 2 euro/kg e, a Colonia, con la qualità standard a 1,40 euro/kg.

Banane
Di norma, i maturatori hanno coordinato l'offerta con la domanda, quindi i prezzi sono rimasti piuttosto stabili. La richiesta è stata varia: mentre l'interesse dei clienti si è notevolmente indebolito a Francoforte, i commercianti di Amburgo sono stati soddisfatti di vedere i clienti fare acquisti abbondanti.

Cavolfiore
I prodotti francesi hanno dominato, più di quelli italiani e spagnoli. All'inizio della settimana, i lotti belgi hanno avuto un costo di 12 euro per 6 unità di preparazione a Francoforte ma, nel corso della settimana, si sono stabilizzati sui livelli dei prodotti francesi.

Lattuga
Per quanto riguarda la lattuga, il Belgio ha dominato davanti all'Italia. Il prodotto locale della Baviera ha completato la scena a Monaco e Francoforte ma solo come articolo marginale, perché il prezzo è rimasto ancora molto alto. Gli scioperi in corso nel settore della logistica, così come le piogge nelle zone di coltivazione spagnole, hanno portato a prezzi più alti per le lattughe iceberg, con una domanda vivace.

Cetrioli
I cetrioli olandesi hanno dominato. In termini di importanza, sono seguiti i lotti nazionali e belgi. Le forniture spagnole hanno partecipato solo a livello locale, ma hanno continuato a perdere importanza.

Pomodori
La disponibilità su vaste aree è stata caratterizzata anche questa settimana da una situazione di offerta limitata, nonché da prezzi in ulteriore aumento. Le forniture di tutte le varietà spagnole sono diventate sempre più limitate e, nel frattempo, i prezzi hanno continuato a salire.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto