Ángel Muñoz - Grupo Intersur

Mercato delle patate: due livelli di prezzo molto diversi

Poter offrire una fornitura costante di prodotti di qualità per tutto l'anno non è solo un importante vantaggio, ma anche uno degli obiettivi delle aziende agroalimentari che lavorano con la frutta e la verdura, prodotti soggetti a cicli di crescita biologici. La diversificazione delle aree di produzione, la specializzazione e l'attenzione al prodotto finale hanno permesso al Grupo Intersur di affermarsi in Europa come fornitore di patate da mensa e da industria, per tutto l'anno.

"Il Grupo Intersur, un marchio ombrello che riunisce le aziende Intersur dedicate alla produzione di novelle spagnole, e Agromar, produttore francese di patate, lavorano in coordinamento per garantire ai nostri clienti l'accesso a una fornitura costante di tuberi di qualità", afferma Ángel Muñoz, direttore generale di Intersur. "Completiamo il servizio ai nostri clienti con il nostro dipartimento di logistica internazionale, grazie al quale semplifichiamo il processo di distribuzione".

"Lavoriamo in diverse aree di produzione spagnole, in Andalusia e Castiglia-León, dove abbiamo intensificato la nostra attività acquisendo nuovi stabilimenti a Tordesillas, e in Francia, in particolare nella regione di Champagne e nel nord del Paese. Complessivamente, prevediamo di chiudere l'anno con un volume di produzione e commercializzazione di 140mila tonnellate".

"Il 50% per cento della nostra produzione sarà destinato al mercato spagnolo e la rimanente parte sarà fornita ai mercati europei, tra cui Francia, Italia, Portogallo, Germania, Belgio, Paesi Bassi e nazioni dell'Europa orientale. Lavoriamo soprattutto con patate da consumo fresco che vendiamo ai confezionatori di tutta Europa, che a loro volta riforniscono le catene di supermercati. Inoltre, stiamo crescendo sempre di più anche nel segmento delle patate da industria, principalmente per i produttori spagnoli di frittate ready-to-eat, prodotti a base di patate, chips e patatine fritte".

Il mercato va verso la qualità
La patata è uno degli alimenti più consumati al mondo e una commodity per antonomasia. Secondo il Rapporto annuale sul consumo alimentare 2020 del Ministero spagnolo dell'agricoltura, pesca e alimentazione, nella sola Spagna, il consumo pro capite di patate era di 32,14 kg all'anno. E, a prescindere dall'inevitabile alterazione che i lockdown avrebbero potuto causare sui dati annuali, il dato mostra l'elevato consumo del prodotto, anche se i prezzi all'origine garantiscono solo margini di redditività ridotti. Quest'anno, infatti, il settore ha dovuto fare i conti con un aumento dei costi senza precedenti.

"Il mercato delle patate è cresciuto molto negli ultimi anni", afferma Angel. "I principali Paesi produttori europei stanno aumentando la loro superficie e non possiamo dimenticare che i prezzi sono direttamente influenzati dai volumi di produzione. Quest'anno si prevede una riduzione della superficie in alcune regioni, ad esempio, nell'area di Siviglia e Castiglia-León. Bisognerà aspettare per sapere quali aree verranno piantate nei Paesi produttori più importanti d'Europa, e quindi avere un quadro più completo per la prossima stagione".

"Nel frattempo, i consumatori chiedono livelli qualitativi sempre più elevati e soddisfare la domanda di prodotti di alta qualità sta diventando difficile. Questo porta a due livelli di prezzo molto diversi sul mercato: quello dei prodotti di qualità e quello degli altri prodotti. La specializzazione del fornitore all'origine è un fattore determinante per soddisfare questa domanda di qualità".

"Indubbiamente, il mercato sta cambiando e continuerà a farlo nei prossimi anni, e sta andando verso la qualità", afferma il direttore generale. "Il mercato vuole un prodotto con peculiarità culinarie, senza difetti interni ed esternamente accattivante e appetitoso, soprattutto sui mercati dell’Europa del sud, come la Spagna, dove i livelli di qualità richiesti dai clienti sono sempre più alti".

Espansione, agritech e nuovo progetto in Egitto e Israele
Specializzati nella produzione e commercializzazione di patate dal 1987, Intersur, così come Agromar, vantano decenni di esperienza nel settore e la loro crescita, così come l'espansione del gruppo, è andata di pari passo con l'innovazione.


Nuove strutture del Grupo Intersur a Tordesillas.

"Abbiamo iniziato nel 2022 con l'acquisizione delle nostre nuove strutture a Tordesillas e, attualmente, stiamo cercando l'ubicazione per la nostra terza sede in Francia, che sarà fortemente orientata verso la tecnologia. Inoltre, continuiamo a inserire nel nostro gruppo del personale qualificato. Il nostro team ci consente di offrire il miglior servizio ai nostri clienti", afferma Ángel Muñoz. "In Andalusia, abbiamo iniziato ad implementare un programma di digitalizzazione e agritech per le nostre colture, che intendiamo estendere a tutte le nostre aree di produzione".

Infine Muñoz annuncia: "Stiamo anche sviluppando un progetto di produzione in Egitto e Israele, che sarà lanciato a gennaio 2023".

Per maggiori informazioni:
Ángel Muñoz
Grupo Intersur
Ctra. Sevilla – Los Rosales, km 7,2
41300 San José de la Rinconada, Siviglia, Spagna
+34 955 790 007
intersur@grupointersur.es
grupointersur.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto