I kiwi cinesi debuttano sul mercato cileno

L'arrivo dei primi kiwi cinesi in Cile è stato celebrato ufficialmente con una colorata rappresentazione culturale-artistica. L'evento è stato organizzato dall'Associazione degli esportatori di frutta del Cile AG (Asoex) e ha avuto luogo di recente al supermercato Lider de Buenaventura Walmart.

Alla cerimonia hanno partecipato il sottosegretario all'agricoltura, Jose Ignacio Pinochet; il direttore nazionale del Servizio di agricoltura e allevamento (SAG), Horacio Borquez; il presidente di ASOEX, Ronald Bown; l'ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Cile, Niu Qingbao, il direttore commerciale della categoria freschi e congelati di Walmart Cile, Francisco Nuñez, il presidente del Comitato Kiwi, Carlos Cruzat e anche rappresentanti dell'ambasciata cinese, di ASOEX, del Ministero dell'Agricoltura e della stampa nazionale.

Il primo carico di kiwi dalla Cina che arriva in Cile comprende varietà di kiwi verde e rosso e raggiunge il mercato cileno quando la stagione nazionale è finita. È un complemento perfetto per i consumatori cileni per continuare a godere delle proprietà di questo superfrutto. Vale la pena notare che fino ad oggi sono state importate nel Paese 393 tonnellate di kiwi cinesi.

"Siamo molto felici di questo lancio perché è un atto di reciprocità tra le due nazioni. Attualmente il Cile è il principale fornitore di frutta fresca per la Cina, una posizione che è stata raggiunta grazie agli sforzi pubblico-privati cileni, sostenuti dal lavoro congiunto con le autorità cinesi. Ciò ha permesso ai nostri frutti di occupare un posto privilegiato tra i consumatori cinesi", ha detto Ronald Bown, il presidente di Asoex.

"Questa attività evidenzia le buone relazioni tra Cina e Cile e l'importanza degli accordi di libero scambio. Senza di essi non potremmo avere kiwi cinesi in Cile e nemmeno i nostri kiwi arriverebbero in Cina", ha aggiunto Bown.

Secondo i dati Asoex, durante la stagione 2020/21 il Cile ha inviato in Cina 519.427 tonnellate di frutta fresca, cioè il 12% in più rispetto all'anno precedente (2019/20). Le principali referenze esportate sono state ciliegie (62% del volume), uva da tavola (16%), susine (11%) e nettarine (5%).

Attualmente la Cina è il secondo mercato di destinazione per la frutta cilena in termini di volume, dopo gli Stati Uniti; ma è la principale destinazione in Asia, concentrando il 70% del volume totale della frutta cilena inviata ai mercati asiatici.

I primi kiwi cinesi sono disponibili in tutti i formati da Walmart Chile, azienda che ha collaborato in modo importante per il successo di questo lancio.

Per maggiori informazioni:
Asoex
www.asoex.cl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto