La testimonianza di Wouter Snippe di WeGrowOrganic

L'Europa è un enorme mercato d’esportazione per i coltivatori biologici olandesi

"Non si può paragonare la commercializzazione delle cipolle biologiche con le convenzionali. Le vendite di prodotti bio comportano un lavoro molto più a lungo termine", afferma Wouter Snippe della WeGrowOrganic durante l'Onion Day della North and Central Netherlands Agricultural Fair's (LNCN).

La maggior parte delle cipolle biologiche sono destinate principalmente al settore della vendita al dettaglio. "Solo una piccola parte va ai negozi biologici o agli impianti di trasformazione, mentre la maggior parte raggiunge i supermercati. I retailer vogliono la garanzia della fornitura e quindi richiedono accordi a lungo termine".

Prodotti regionali
"In molti Paesi, i prodotti regionali stanno diventando sempre più importanti. Ho visto supermercati tedeschi pieni di prodotti biologici regionali. Da un lato, questo rappresenta una minaccia. Finché sono disponibili prodotti locali, in questi Paesi non arriveranno le cipolle olandesi", continua il coltivatore biologico.

"D’altra parte, ciò offre anche delle opportunità. C'è una crescente resistenza alle importazioni dall'estero. Quando non ci sono più prodotti regionali disponibili, le cipolle olandesi sono le preferite e quindi, per gli agricoltori biologici olandesi, rappresenta un enorme mercato d’esportazione. Bisogna solo dimostrare di poter garantire la fornitura. E devi parlare con i clienti e descrivere la tua filiera, dalla coltivazione alla consegna del prodotto".

"Inoltre, gli acquirenti al dettaglio spesso effettuano delle transazioni all'ultimo minuto. Ciò crea il panico, quando le cose non vanno come previsto. Sono necessarie quindi flessibilità e capacità di rispondere rapidamente alla domanda. Lo avevamo previsto e infatti, grazie al nostro nuovo stabilimento, ora possiamo soddisfare sempre la domanda", spiega Wouter.

Nuovo stabilimento
La WeGrowOrganic è specializzata in cipolle, patate e zucca, ma coltiva molti altri tipi di verdure. Grazie al nuovo stabilimento, può iniziare a concentrarsi sul suo obiettivo finale: il mercato d’esportazione. "Vediamo maggiori opportunità in questo ambito. Il mercato europeo delle cipolle biologiche è enorme. Sono sicuro che, se riusciremo ad allungare la fine della stagione di una o due settimane, potremo vendere facilmente tutto ciò che coltiviamo qui nei Paesi Bassi".

"Le cipolle biologiche vengono ovviamente vendute a prezzi più alti e quindi, anche i consumatori richiedono una qualità superiore", aggiunge Wouter. WeGrowOrganic coltiva, seleziona, trasforma e confeziona le sue cipolle bio, ma anche quelle di altri coltivatori, interamente in-house. Dal suo nuovo stabilimento commercializza in tutta Europa. "In particolare Austria, Germania, Scandinavia e Inghilterra acquistano molte cipolle biologiche".

L'azienda può fornire cipolle biologiche per tutto l'anno, grazie all'essiccazione a condensazione e a un nuovo magazzino per la selezione, dove smista le cipolle in un ambiente a temperatura controllata. "Dobbiamo riuscire a fornire questi bulbi fino a quando non sarà di nuovo disponibile il prodotto regionale. Per questo preferiamo utilizzare le cipolle olandesi per tutto l’anno".

"Ma ogni Paese valuta la qualità del prodotto in modo diverso. In Scandinavia, ad esempio, sono più pragmatici che in Inghilterra. Lì i prodotti vengono rifiutati se non sono perfetti. Dobbiamo stare attenti a non avere prodotti che non soddisfino gli standard locali. Pertanto, non possiamo correre il rischio di fornire cipolle olandesi al Regno Unito nelle ultime tre settimane della stagione", afferma Snippe.

L'azienda, quindi, coltiva una quantità limitata di queste cipolle in Egitto e Spagna. "I nostri clienti preferiscono comunque i prodotti europei. Quindi non vediamo l'ora di espanderci in Spagna. Ciò significa che dobbiamo avere sempre un piano B, soprattutto in un annata come questa, dove i volumi olandesi sono deludenti".

Logistica
I problemi logistici non hanno avuto un forte impatto sulla WeGrowOrganic. "Il mercato delle cipolle biologiche è soprattutto l’Europa. I nostri camion percorrono distanze molto più brevi. Anche qui tutto sta diventando più costoso. E mancano i chip per il computer del camion. Tuttavia, la situazione non è così pesante come quella del trasporto delle cipolle convenzionali. In questo caso sei condizionato, tra gli altri, dal prezzo dei container", conclude Wouter.

Per maggiori informazioni: 
WeGrowOrganic
45 Dodaarsweg
3897 LP, Zeewolde - Paesi Bassi
Tel.: +31 (0) 854 879 900
Email: info@wegroworganic.nl 
Web: www.wegroworganic.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto