Guarda tutte le foto dalla manifestazione!

Futurpera, dalla fiera la speranza per rilanciare il settore

Il clima che si è respirato a Futurpera non poteva non rispecchiare l'attuale momento del comparto produttivo delle pere, ma non sono mancati segnali di speranza per rilanciare il settore. La rassegna, organizzata a Ferrara dal 2 al 4 dicembre scorsi, deve rappresentare un punto di ripartenza, come quando al termine di una guerra nucleare i sopravvissuti devono ripartire da zero, avendo però di fronte a loro tutto un mondo da ricostruire.

Clicca qui per accedere al photoalbum!

Ha commentato Paolo Bruni, presidente del CSO: "Abbiamo svolto questa edizione di Futurpera in un contesto tra i più drammatici della pericoltura italiana. Non si era mai registrato, infatti, un calo produttivo del 70%, come quest'anno. Ciò nonostante, la presenza copiosa e convinta degli standisti e quella attiva e attenta di centinaia e centinaia di persone ai diversi convegni tecnici e commerciali, dimostrano una forte e precisa volontà di continuare a investire in questo settore".

Clicca qui per accedere al photoalbum!

"Spero - ha concluso Bruni - che le notizie che siamo riusciti a dare in questi giorni su strumenti del rischio, cambiamenti climatici, ricerca, biotecnologie, agricoltura 4.0, assicurazioni, nuove strategie commerciali e altro siano utili per dare un nuovo corso alla pericoltura italiana".

Clicca qui per accedere al photoalbum!

Futurpera è una manifestazione di sottofiliera nella filiera dell'ortofrutta. Non vive sulla base dei grandi numeri; piuttosto dell'apporto che può dare a livello regionale e nazionale. Il presidente di Ferrara Fiere Congressi, Andrea Moretti ha affermato: "L'interesse verso una manifestazione non si misura semplicemente calcolando il numero dei visitatori. L'affluenza sicuramente c’è stata e di questo siamo molto soddisfatti, perché in questa situazione organizzare un evento in presenza è sempre una scommessa; ma ho visto, soprattutto, un interesse reale verso i temi trattati durante i convegni e nei confronti delle proposte presentate dalle aziende specializzate del settore".

Clicca qui per accedere al photoalbum!

E ha continuato: "Aziende importanti che, ribadisco, sono per l’80% emiliano–romagnole e che ringrazio perché scegliere di partecipare a una manifestazione fieristica focalizzata su un comparto che sta attraversando una crisi strutturale è una scelta coraggiosa. Anzi, è una vera e propria sfida che tutti abbiamo scelto di affrontare, perché credo che organizzatori, istituzioni e l’intera filiera siano animati dalla profonda convinzione che la pera debba rimanere la produzione frutticola cardine della nostra agricoltura. Come Ferrara Fiere, siamo pronti per la prossima edizione nel 2023, perché eventi fieristici come Futurpera sono essenziali per valorizzare l’economia e l’occupazione sul territorio”.  

Il Salone è stato organizzato da Ferrara Fiere Congressi, CSO Italy, il principale partner organizzativo e OI Pera – Organizzazione Interprofessionale Pera. L'evento ha anche il patrocinio del Ministero delle politiche Agricole, alimentari e forestali ed è sostenuto da Regione Emilia-Romagna, Comune di Ferrara, Camera di Commercio di Ferrara e da alcuni sponsor come Bper Banca e VH Italia Assicurazioni.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto