Wim van de Ree, di Nedato

Tensione nel segmento delle patate fritte per un possibile nuovo lockdown

Mentre in passato i confezionatori di patate olandesi acquistavano la merce principalmente dove i prezzi erano più bassi, secondo l'imprenditore Wim van de Ree, ora il mercato delle patate da mensa nei Paesi Bassi è sempre più influenzato dalla forte domanda di prodotto olandese.

"Lo si può vedere anche nelle quotazioni attuali, oltre i 20 centesimi, che sono più alte che in Francia e in Germania".

"Queste patate da mensa devono essere lavabili e preferibilmente certificate PlanetProof, ma ciò significa anche più opportunità per i coltivatori olandesi e il commercio a un livello di prezzo sano. Le più vendute al momento sono le patate da purea e quelle rosse", dice il direttore di Nedato. 

Attualmente, il mercato delle esportazioni è tranquillo. "All'interno dell'Europa vediamo dei modelli fissi. Nell'Europa dell'Est c'è un raccolto basso, ma al momento quei paesi sono quelli che fissano i prezzi e noi, nei Paesi Bassi, non partecipiamo quasi mai. Attualmente la maggior parte della domanda dall'Europa dell'Est va in Germania e in parte in Francia, ma nei prossimi mesi questi paesi richiederanno patate olandesi".

Un mercato dell'esportazione a due facce
"Verso il sud dell'Europa, le patate Agrias di qualità adatte all'esportazione riceveranno buone quotazioni. Si tratta di circa 20 centesimi, ma bisogna anche essere in grado di fornire qualità, e i lotti eccellenti per l'esportazione si trovano con difficoltà. Ci sono molti lotti con con difetti, come spaccature dovute alla crescita. Di conseguenza, ciò rende il mercato delle esportazioni a due facce, al momento. La massa si vende attualmente a circa 15-16 centesimi, le varietà e le destinazioni più esclusive si vendono a prezzi verso i 20 centesimi. Ci sono un po' meno patate che vanno in Africa. Il Senegal apre più tardi e concluderà nuovamente in anticipo, il che significa che l'export, al momento, non è molto movimentato", dice Wim.

Ultimo, ma non meno importante, il mercato delle patate da frittura - che è il più grande in termini di volumi: la situazione attuale è molto tesa, secondo Nedato. "Certo, le prospettive non erano male con il 6-7% di superficie in meno nell'Europa nord-occidentale e rese moderate, anche se la merce stoccata del vecchio raccolto è stata portata avanti più a lungo. Ma l'industria è di nuovo in movimento, anche fuori dall'Europa".

"Tuttavia, a causa delle misure anti-covid, sul mercato si è insinuata l'incertezza e il mercato dei contratti a termine sulle patate sta scendendo a un livello intorno ai 17,5 centesimi. Dal mio punto di vista, questa è puramente una reazione emotiva di persone che hanno registrato perdite, ma poiché nessuno sta comprando o vendendo ora, ciò crea disordine nel mercato - continua Wim - Personalmente, sono ancora ottimista sul fatto che il commercio si riprenderà, ma si sente la paura di un nuovo blocco totale del mercato e questo scenario potrebbe limitare le vendite in Europa".

Entusiasmo in vista della prossima stagione
"La paura non fa mai bene alla fiducia sui mercati, e questo è ciò che logora, specialmente in preparazione della nuova stagione. L'industria delle patate fritte non è ancora a questo punto, ma avrà bisogno di materie prime l'anno prossimo. Tra i coltivatori c'è malumore, perché i prezzi sono sotto pressione. Molti coltivatori hanno seminato grano invernale e, nel complesso, si è ansiosi per quello che porterà il prossimo anno".

Un nuovo sviluppo è che la prossima settimana Nedato inizierà a confezionare patate dolci olandesi per la vendita al dettaglio. "Con le patate dolci di Tholen e Hoekse Waard, tra gli altri, abbiamo un bel volume disponibile, principalmente della varietà Bellevue. Le patate sono ben curate e di buona qualità. La nuova confezione sarà presto disponibile presso la catena di supermercati Albert Heijn", conclude Wim.

Per maggiori informazioni:
Wim van de Ree
Nedato
Jan van der Heijdenstraat 48
3261 LE Oud-Beijerland
+31 (0)186 645 945
wvanderee@nedato.nl   
www.nedato.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto