Sistema EazyCut

Primo coltivatore di salicornia al mondo ad adottare un macchinario per la raccolta

Hubrecht Janse ha iniziato a coltivare salicornia per il mercato del fresco dei Paesi Bassi nel 2006. Poco dopo, ha deciso di ricorrere alla raccolta meccaniczzata. "Sicuramente abbiamo dovuto prima dissipare alcuni pregiudizi. Non tutti erano sicuri della qualità della salicornia raccolta a macchina. Ma, ormai, abbiamo convinto il mercato".

L'azienda di Janse, la Zeeuws Zilt, deriva da De Heerlijkheid, un'azienda familiare olandese. Si tratta di un grande campeggio, combinato con un'azienda agricola. Si trova nella provincia olandese della Zelanda. Nell'azienda agricola di 65 ettari si coltivano patate, barbabietole da zucchero, grano e semi d'erba. Un ettaro è riservato alla salicornia. Viene coltivata sulla terra, usando l'acqua salata del lago Veere.

"Mentre cercavamo soluzioni per la raccolta meccanica, ci siamo imbattuti nel sistema di taglio EazyCut della ditta Pack TTI", dice Hubrecht. Questo sistema è stato originariamente utilizzato nella raccolta del tè; ma occorrevano alcune modifiche per renderlo un'opzione valida per la salicornia. Per questo motivo è stato costruito un telaio cui il sistema è ancorato. Il telaio è stato costruito da Arnold van Heek, che è anche il rivenditore EazyCut per i Paesi Bassi. Questo sistema utilizza un coltello ultra affilato per raccogliere la salicornia. Le piante vengono poi spinte all'indietro con dell'aria in un sacco di raccolta, senza che vengano danneggiate.

La ragione principale dietro la volontà di raccogliere meccanicamente non riguardava il risparmio sui costi della manodopera, bensì l'obiettivo di rendere il lavoro più confortevole. "Il telaio zincato costruito sopra il sistema EazyCut ci permette di raccogliere ad un'altezza fissa. Questo rende il lavoro molto più comodo. Certamente si risparmia manodopera. Ma servono comunque due persone per azionare la macchina".

"Tuttavia, ritengo che il vantaggio più grande sia che non dobbiamo più inginocchiarci. La raccolta va avanti per 15 settimane, sei giorni alla settimana e ora è molto più facile da svolgere. La macchina ci dà molta soddisfazione e flessibilità nel lavoro. Inoltre, mi piace che stiamo lavorando per professionalizzare il nostro raccolto", continua Hubrecht.

"Abbiamo acquistato la prima macchina nel 2009. L'abbiamo sostituita con la seconda versione nel 2014. La sua carreggiata è stata ampliata da 1,20 metri a 1,52 metri per noi. Quindi, si adatta perfettamente ai nostri percorsi di guida. Altrimenti, mentre si guida bisogna camminare tra le piante. Ormai abbiamo 13 stagioni di esperienza con questo sistema. Siamo stati i primi al mondo a raccogliere la salicornia in questo modo. Da allora, diversi coltivatori di salicornia in Portogallo, Israele e Francia, tra gli altri, hanno seguito il nostro esempio".

"Il sistema non è economico, ma ne siamo molto soddisfatti. Abbiamo a che fare con il sale, l'umidità e a volte la sabbia, quindi le cose si rovinano facilmente. Ci rivolgiamo a Pack TTI per le parti di ricambio, che vanno sostituite con una certa frequenza, nelle nostre condizioni di utilizzo. Mi piace che siano così vicini. Hanno molti pezzi in magazzino e fanno brainstorming con me su ciò di cui ho bisogno. Anche questo è un bene, perché spesso succede che si abbia bisogno di qualcosa a metà stagione. Noi raccogliamo il prodotto fresco per i nostri clienti ogni giorno, quindi se le cose si fermano vogliamo tornare al lavoro il prima possibile", spiega Hubrecht.

Questa salicornia viene raccolta da metà maggio a metà settembre. "La scorsa stagione è andata bene, anche se è stata piuttosto impegnativa. Le condizioni umide e buie hanno portato a una pressione fungina. E la salicornia, a volte, è cresciuta male". Questa salicornia di palude è destinata a grossisti, all'industria della ristorazione, a negozi agricoli e alla vendita diretta.

Si tratta di un mercato che, negli ultimi anni, è cresciuto. "La sfida è trovare un posto per un prodotto stagionale, che non si inserisce bene da nessuna parte. Inoltre, questo tipo di coltivazione è ancora lontano dal conoscere un pieno sviluppo. Ma siamo soddisfatti della nostra raccolta meccanica", conclude Hubrecht.

Per maggiori informazioni:
Hubrecht Janse
Zeeuws Zilt
10 Muidenweg
4471 NM Wolphaartsdijk, NL
Te: +31 (0) 622 484 241
Email: info@zeeuwszilt.nl 
Web: www.zeeuwszilt.nl 

Christian Oosterlaan
Pack TTI
16 Gildenweg
3334 KC, Zwijndrecht, NL
Tel: +31 (0) 884 256 240
Email: co@packtti.com 
Web: www.packtti.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto