Turchia

“Presto inizieremo a raccogliere le mele Fuji nei nostri frutteti”

Secondo l’azienda d’esportazione turca di ortofrutta Jardi's, la domanda di mele turche è in crescita. Grazie alla crescente notorietà di queste mele in alcuni mercati, il marchio aziendale si sta rafforzando. La Jardi's ritiene che sarà una buona annata, poiché è stata raccolta la maggior parte delle varietà, escluse solo le Fuji, che sono ancora in attesa di essere raccolte.

Secondo Tugba Okyay, vicedirettore generale della Jardi's, l'inizio della stagione delle mele è stato positivo: "Stiamo vivendo un'ottima stagione melicola, in Turchia. La qualità del raccolto è molto buona, quest'anno. Man mano che sveliamo gli obiettivi del nostro marchio, otteniamo sempre più gratificazioni in ogni mercato in cui ci troviamo. Abbiamo terminato i raccolti delle Red Delicious, Granny Smith e Golden e presto raccoglieremo le Fuji”.

Okyay dice che lo sviluppo di una maggiore conoscenza del marchio ha avuto un impatto positivo sulla domanda. “Poiché il nostro marchio e la nostra qualità sono sempre più visibili nei nostri mercati esistenti, cresce anche la richiesta per il nostro prodotto. Con la giusta strategia, funziona la semplice regola: quando disponi buoni prodotti e servizi e soddisfi le richieste più importanti del mercato, il tuo prodotto sarà molto richiesto. I mercati più importanti per la nostra azienda sono le catene di supermercati globali e il mercato all'ingrosso. Abbiamo molta familiarità con le catene di vendita al dettaglio e i grossisti. Poiché continuiamo a fornire uno standard elevato, un buon servizio, consegne puntuali e i giusti requisiti, credo che in futuro le mele turche saranno sempre più presenti nelle catene di vendita al dettaglio globali e nei canali all'ingrosso".

Affrontare le condizioni meteo può essere difficile e Okyay sottolinea che i coltivatori dovranno fare del loro meglio per garantire che i prodotti sopravvivano alle sfide climatiche: "Come tutti gli operatori del settore dell’ortofrutta sanno, la frutta non è qualcosa che si produce in fabbrica. E' qualcosa che ci ha donato la natura, e il coltivatore deve fare attenzione al periodo pre-raccolta. Gli eventi climatici improvvisi sono un’altra questione critica. Bisogna essere ben attrezzati ed esperti, per intervenire tempestivamente e superare questo tipo di difficoltà. Finora, quest'anno non abbiamo avuto grandi problemi con il meteo. Coltiviamo a Nigde, la città dove le condizioni climatiche sono quelle ideali per la coltivazione delle mele. Abbiamo anche un magazzino e confezioniamo nella stessa città. Il porto di Mersin è a poche ore dalla nostra area di imballaggio, il che costituisce un vantaggio per le nostre spedizioni di container via mare".

Nelle prossime settimane, Jardi's si concentrerà sulla raccolta delle Fuji: "Dato che abbiamo già raccolto le mele Royal Gala, Red Delicious e Golden Delicious e abbiamo appena terminato il nostro raccolto di mele Granny Smith, il nostro obiettivo nelle prossime settimane sarà raccogliere le mele Fuji. Puntiamo ad aumentare la nostra presenza nei mercati che forniamo attualmente. Inoltre, saremo maggiormente presenti in alcuni Paesi in cui la Turchia esporta raramente. Abbiamo fiducia nella nostra qualità e nelle nostre partnership. La Turchia coltiva quattro milioni di tonnellate di mele all’anno", conclude Okyay.

Per maggiori informazioni:
Tugba Okyay
Jardi’s
Tel & Whatsapp: +90 531 780 0390
Email: tugba.okyay@jardis.com.tr
www.jardis.com.tr 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto