Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sabine Dziallas - NielsenIQ

Frutta e verdura guidano l'e-commerce

Al Congresso sull’ortofrutta tedesca di quest'anno (Deutsche Obst & Gemüse Kongress - DOGK), Sabine Dziallas ha presentato gli ultimi risultati dello studio NielsenIQ, secondo cui c'è stata una crescente domanda di prodotti alimentari, ma un calo nella frequenza degli acquisti. Rispetto al 2019, la crescita delle vendite "è esplosa", in particolare a causa della corsa agli acquisti della metà del 2020.

"Attualmente siamo tornati in una fase di calo, sebbene questa non sia una novità perché la frequenza negli acquisti è un dato in calo da diversi anni. E' stato semplicemente accentuato e accelerato dal coronavirus", ha aggiunto Dziallas.


Sabine Dziallas

Fight for the Trip
Secondo Dziallas, il commercio dovrebbe seguire il motto "Fight for the Trip" per contrastare questa tendenza negativa. Tuttavia, l'anno scorso è stata registra una forte crescita nella frequenza degli acquisti, che si è concentrata principalmente nel settore all'ingrosso.

Il 90% delle vendite è stato distribuito tra tre delle otto "shopper missions", ovvero tre specifiche motivazioni di vendita: la spesa all'ingrosso, la scorta del frigorifero e la spesa mirata di frutta e verdura. Quest'ultima, tuttavia, non esisterebbe più considerato che gli acquisti ortofrutticoli riguardano soprattutto il prodotto sfuso.

L'importanza dell’ortofrutta si riflette anche nel fatto che la sua quota nelle vendite è ora dell'11%. Complessivamente, le vendite del settore ortofrutticolo sono cresciute del 13,6%. Ciò è dovuto soprattutto alla maggiore importanza che si dà alla salute, e al fatto che sempre più persone cucinano a casa.

Di conseguenza, anche 'frutta e verdura' hanno guidato la scelta del punto vendita. Altri beni, come i prodotti farmaceutici o lattiero-caseari, vengono acquistati più frequentemente, ma sono acquisti aggiuntivi.

Acquisti in massa principalmente nei supermercati
Dallo scoppio della pandemia, gli acquisti in massa vengono effettuati principalmente negli ipermercati che Dziallas classifica in base alla superficie, da 1.000 a 2.500 metri quadrati. Anche in questo caso, la crescita più debole delle vendite riguarderebbe i discount, sebbene abbiano una "quota estremamente elevata di frutta e verdura". Secondo lo studio, i cambiamenti nel comportamento di acquisto dei consumatori hanno anche portato a dei cambiamenti nelle quote di mercato, con gli ipermercati che hanno ampliato la propria.

In generale, le quote di mercato per tutti i prodotti stanno crescendo molto di più negli ipermercati che nei discount. Dziallas afferma che il discount dovrebbe ampliare la sua gamma di prodotti per poter servire anche lo shopping one-stop, ovvero lo shopping completo in un unico negozio.

Il biologico diventa dominante
NielsenIQ rileva che i diversi tipi di alimentazione hanno avuto un peso nei comportamenti d’acquisto. Questi modelli alimentari sono classificati come indifferenti, pragmatici, alla moda, attenti al corpo, impegnati, naturali e coscienziosi. Con una quota di spesa del 17% e un contributo alla crescita del 23%, le persone che seguono un’alimentazione naturale rappresentano la crescita maggiore. Importanti per questo gruppo sono i temi della regionalità e stagionalità, ma anche del commercio equo, ad esempio.

Inoltre, il principio dello shopping one-stop domina il comportamento d’acquisto. Dallo scoppio della pandemia, c'è anche il desiderio di una più facile accessibilità. Il mercato dei consumatori soddisfa entrambi gli aspetti, e i dati lo confermano.

Prima del coronavirus, gli acquisti in massa venivano effettuati una volta alla settimana, principalmente nel fine settimana, ma ora molte persone fanno acquisti durante la settimana, ad esempio durante la pausa pranzo. Nel frattempo, però, l'acquisto avviene anche tramite e-commerce. "Frutta e verdura sono i driver per eccellenza dell'e-commerce", secondo Dziallas.

Cresce la spesa online di frutta e verdura
Mentre gli acquisti di beni di largo consumo stanno registrando una crescita tre volte più veloce online rispetto ai negozi fisici, e quella degli acquisti in massa risulta due volte più veloce.

Frutta e verdura sono attualmente il traino in questo tipo di acquisti. Secondo NielsenIQ, temi come la sostenibilità, così come l'alimentazione vegetariana e vegana, continuano a essere importanti driver. "I discount devono sicuramente recuperare terreno e dovrebbero concentrarsi maggiormente sull'ampiezza della loro offerta. Ma questo vale anche per l'e-commerce perché niente funziona senza frutta e verdura".

Per maggiori informazioni:
Sabine Dziallas
The Nielsen Company (Germany) GmbH
+49 (0)69/7938-134
sabine.dziallas@nielsen.com 
www.nielsen.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto