Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le scorte potrebbero esaurirsi a causa del boom nella domanda

Mercato fluido e prezzi buoni per le mele spagnole

Secondo Manel Simon, il direttore dell'Associazione catalana delle imprese frutticole (Afrucat), un'organizzazione che ora presiede il Comitato Fepex per le pere e le mele, la campagna 2020 delle pomacee è accettabile. Il mercato è fluido, i livelli delle scorte sono adeguati e gestibili e i prezzi sono buoni.

A causa dell'aumento della domanda di frutti meno deperibili riscontrato fin dall'inizio della pandemia e della riduzione del volume di frutta raccolto l'estate scorsa, i prezzi delle pomacee sono buoni e le vendite procedono bene. In Catalogna, il principale produttore di pomacee, la produzione di mele è diminuita del 25%.

Secondo il Ministero dell'Agricoltura, della Pesca e dell'Alimentazione tra gennaio e novembre 2020 le famiglie spagnole hanno acquistato 437.800 ton di mele e 216.400 ton di pere, cioè il 15% e l'11,1% in più, rispettivamente, rispetto allo stesso periodo del 2019.

A marzo 2020 le famiglie spagnole hanno acquistato più di 52.000 ton di mele e quasi 60.000 ton ad aprile. Negli stessi mesi del 2019 e del 2018 i volumi acquistati furono di 45.000 ton circa. Anche le vendite di pere hanno raggiunto il picco ad aprile dello scorso anno con 28.000 ton vendute, cioè 11.000 ton in più rispetto allo stesso mese del 2019. Solitamente il consumo raggiunge il picco a ottobre.

"Il lockdown ha limitato la mobilità delle persone ma non il loro potere d'acquisto. La gente ha iniziato a mangiare di più e a fare spuntini tra un pasto e l'altro, ma puntando su cibi sani", ha dichiarato il presidente di Afrucat. Di conseguenza, il settore ha potuto vendere in modo costante la frutta che aveva nelle scorte.

Ciò ha avuto un impatto positivo anche sui prezzi pagati ai produttori. Nella settimana 11 del 2021 gli agricoltori hanno ricevuto 0,65 euro/kg per le mele Golden, la varietà più prodotta. Nello stesso periodo del 2019 e del 2018 il prezzo ammontava a 0,36 euro/kg, secondo i dati del ministero.

Il direttore di Afrucat ha confermato la possibilità che le scorte si esauriscano prima dell'inizio della stagione di raccolta estiva.

Fonte: foodretail.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto