Risparmiare tempo e denaro mediante un corretto tutoraggio delle orticole in serra

Un corretto tutoraggio delle piante in orticoltura da serra è sinonimo di efficienza, ottimizzazione gestionale, resa e risparmio di tempo e forza lavoro. Un concetto, quest'ultimo, che ormai tutti gli imprenditori agricoli impegnati nella serricoltura moderna hanno assimilato ai loro processi aziendali. Non tutti però hanno ancora avuto modo di sperimentare l'innovativo sistema di tutoraggio brevettato della SIA Sicilia Group, non a caso leader nel settore.

Alessandro Avarino

Si tratta di un sistema totalmente affidabile, che facilita la legatura delle piante, realizzando una grande economia sul tempo di esecuzione e permette un rapido svolgimento delle operazioni di dismissione della vegetazione al termine della fase produttiva. Il sistema è ormai apprezzato e richiesto nei maggiori Paesi europei di produzione di orticole in serra.

"Nel tempo, i produttori hanno potuto constatare la solidità tecnica del nostro Ideal Tutor - ha detto Alessandro Avarino, amministratore dell'azienda - Spicca l'effettiva economia che il sistema produce, riducendo le ore di lavoro e garantendo la corretta legatura delle piante, favorendone al massimo la crescita. Si migliorano anche le condizioni dei lavoratori agricoltori, che non sono costretti ad assumere fisicamente posture gravose per tante ore".

Il sistema di tutoraggio

"Il tutoraggio delle piante coltivate in serra - prosegue l'imprenditore - di solito è realizzato tramite la singola legatura di fili di nylon discendenti, posizionati alla stessa distanza del sesto d'impianto, ai quali vengono agganciate le piante. Tale pratica, necessaria per assicurare uno sviluppo regolare delle piante, richiede però molta manodopera, con significativi costi di produzione. Questi lavori, inoltre, necessitano ulteriori interventi di stabilizzazione e la ripetizione delle operazioni nel tempo".

Ideal Tutor si compone di una struttura realizzata a partire da fili in polietilene adoperati per la legatura delle più diffuse coltivazioni serricole: pomodoro, melanzana, peperone, ecc. Il sistema è molto versatile e viene fornito in diverse soluzioni che riguardano la dimensione dei fili, le distanze tra fili verticali in rispetto delle distanze d'impianto, etc. Altrettanto articolato è l'assortimento di ganci, semplici o multipli, utili per l'ancoraggio superiore. Il sistema è fornito in bobine confezionate, che permettono di predeterminare l'altezza totale e le interdistanze fra i fili verticali. Per la messa in opera servono sono due unità lavorative.

Qui il sistema è in fase di installazione

"Al sistema fin qui descritto - spiega ancora Avarino - si aggiunge il nuovo sistema Ideal Tutor Dinamico. Si tratta, essenzialmente, dello stesso sistema costruttivo del precedente ma dotato, in aggiunta, di un sistema modulare a palchetti che permette (al raggiungimento dell'altezza di gronda della coltura, attraverso piccoli tagli alla struttura Ideal Tutor) di svolgere ulteriori palchetti, in modo da abbassare la coltura dell'altezza desiderata da 30 a 60 cm a modulo. L'operazione può essere compiuta diverse volte, avendo la possibilità di abbassare e, quindi, continuare a far crescere la coltura ulteriormente. Otteniamo così, nell'ambito della stessa coltivazione, la possibilità di allungare la vita vegeto-produttiva della coltura, aumentarne la produttività, senza sostenere la lunga serie di costi per il reimpianto della stessa".

Contatti:
SIA Sicilia Group Srl 
Via XXV Aprile, 42
97019 Vittoria - IT
Tel.: +39 3345837641
Email: siasiciliagroupsrl@gmail.com
Web: www.siagroupsrl.it

 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto