Heino Umlandt (Umlandt Obstgroßhandel) sull'attuale mercato delle pomacee

Vivace scambio tra le regioni tedesche produttrici di mele

Nonostante l’eccezionalità dell’attuale situazione mondiale, con i lockdown parziali, il mercato domestico della frutta di prima qualità sembra riuscire a cavarsela, senza troppi danni. "Le persone mangiano con maggiore consapevolezza, acquistano le nostre mele locali e le vendite sono buone. Inoltre, i margini di prezzo che stiamo ottenendo sono soddisfacenti, a tutti i livelli della filiera. Al momento siamo fortunati a poter dire anche di no", riassume l'attuale situazione del mercato Heino Umlandt (dx), amministratore delegato dell'omonima azienda all’ingrosso di frutta dell'Altes Land.

Il grossista di frutta è testimone del vivace scambio in atto tra le varie regioni di coltivazione in Germania. "Stiamo spostando molte merci negli Stati della Germania orientale, perché i raccolti sono stati leggermente inferiori quest'anno. C'è anche un vivace scambio con la regione della Germania meridionale. Questo significa che consegniamo la Belle de Boskoop a sud, e in cambio, otteniamo varietà adatte a noi".

Prezzi alti e stabili, grandi scorte
L'azienda della famiglia Umlandt fornisce principalmente mele regionali ai confezionatori di prodotti alimentari. "Vendiamo principalmente varietà tradizionali di mele, che raramente hanno a che fare con le varietà club. I prodotti standard sono generalmente molto apprezzati: all'inizio della stagione, il nostro unico timore era che ci sarebbe stata una situazione prolungata di stallo sui mercati, a causa delle grandi quantità disponibili di frutta. Fortunatamente, non è stato così", dice Heino Umlandt, guardando indietro all'inizio della stagione.

In generale, le scorte regionali delle varietà di mele comunemente disponibili sul mercato sono piuttosto buone e si presume che l'azienda sarà in grado di effettuare consegne durante l'estate. Anche nelle attuali condizioni di mercato, le vendite sono abbastanza soddisfacenti. "Finora abbiamo avuto solo una settimana problematica ma, per la nostra azienda, le vendite sono state abbastanza buone e stabili per tutto l'autunno".

I fornitori regionali stanno collaborando molto di più, non solo a causa dell'attuale pandemia, ma anche perché sono concentrati sul lungo termine. "Le persone si scambiano idee, soprattutto perché i fornitori stranieri fanno pressioni sui nostri mercati. Questa coesione è particolarmente importante, ai tempi del coronavirus - dice Umlandt - In questa situazione difficile, è bello avere uno scambio di opinioni su come affrontare al meglio condizioni e restrizioni. Questo scambio non avviene nel settore da molti anni. Direi che ciò sia molto positivo".

Presso la sede dell'azienda a Friburgo / Elba sono state messe in atto misure riguardanti l'igiene, i dispositivi di protezione per il viso, i disinfettanti ecc. Inoltre, ai camionisti è stata offerta una formazione su come affrontare la situazione.

Prevista una buona seconda metà di stagione
Tutto sommato, la direzione della Umlandt è abbastanza fiduciosa per il futuro. "In generale, spero che la curva dei contagi si appiattisca presto e tenda ad abbassarsi. Per il nostro settore in particolare, prevedo una buona seconda metà della stagione. Sono state già fatte delle previsioni dai commercianti. Se le cose non subiranno un drastico cambiamento, continueremo a poter vendere le nostre mele a prezzi buoni e congrui".

Per maggiori informazioni:
Umlandt Obstgrosshandel GmbH
Heino Umlandt
Schöneworth 1
21729 Freiburg/Elbe
Tel: 04779 212 oder 1209
Fax: 04779 446
E-Mail: info@umlandt-obstgrosshandel.de 
www.umlandt-obstgrosshandel.de  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto