Clementina pugliese: prezzi tendenzialmente piu' bassi della scorsa stagione

"Da qualche settimana abbiamo concluso la commercializzazione del raccolto di clementine pugliesi precoci realizzato su circa 10 ettari. I prezzi ottenuti non sono stati particolarmente entusiasmanti. Entreremo nel vivo della campagna commerciale delle clementine pugliesi tradizionali i primi di dicembre, dunque con 10 giorni di ritardo rispetto ai tempi previsti. Il problema sono le temperature elevate, che rallentano la maturazione degli agrumi nonché la carenza di piogge". Così a FreshPlaza Luciano Latorraca dell'azienda agricola Patemisco, specializzata nella produzione e trasformazione di clementine e arance a polpa bionda di tipo Navel.

In foto, Luciano Latorraca. 

L'azienda Patemisco, fondata nel 1965, è specializzata nella produzione e commercializzazione di arance, nelle varietà Fukumoto, Navel e Navelate, e clementine anche nella varietà extra-precoci Clemenruby. Una produzione di circa 700 tonnellate di agrumi, coltivati nell'area pugliese di Massafra (TA), su 80 ettari, parte dei quali rinnovati con nuovi impianti di varietà più resistenti, tra precoci e tardive.

"Le prime partite di clementine precoci - dice Luciano Latorraca  -  hanno registrato prezzi inferiori allo scorso anno (mediamente, 50 cent/Kg) anche in considerazione di una produzione superiore alla media del 40%, con prodotto di calibro medio-piccolo. Speriamo che il mercato si vivacizzi un po' e che si verifichi un aumento dei prezzi con l'arrivo delle clementine tradizionali, che si presentano con grado Brix e succosità eccellenti".

"E' opportuno ricordare che, lo scorso anno, per gli agrumi in generale si è registrato in maniera diffusa un raccolto storicamente caratterizzato da volumi bassi per tutte le varietà agrumicole. Ciò spiega perché - anche in virtù del principio dell'alternanza produttiva - quest'anno avremo maggiori volumi. C'è tuttavia una maggiore abbondanza di calibri piccoli, parte dei quali, si presume, saranno destinati all'industria di trasformazione per la produzione di succhi e confetture".

"Noi già adesso lavoriamo agrumi di piccolo calibro o con piccole imperfezioni superficiali - precisa Latorraca - da cui otteniamo una particolare marmellata in formato da 270 gr e succo in bottiglia di arancia a polpa bionda o di clementine. Il processo di lavorazione è artigianale, effettuato mediante la tecnica del sottovuoto: solo frutta e pochissimi ingredienti, limone, e minime quantità di zucchero, cui aggiungiamo sottilissime scorzette per aromatizzare il prodotto finito. Una produzione di circa 10mila unità per singola referenza, che abbiamo immesso sul mercato a gennaio 2020".

La pandemia ha rallentato sul nascere il progetto dei trasformati di clementine, anche se a partire dall'estate scorsa la linea dei succhi è andata a ruba. In realtà il Covid-19 ha trainato le vendite degli agrumi in modo straordinario sia per il prodotto fresco sia per quello trasformato, anche attraverso il canale e-commerce.

Agricola Patemisco sta lavorando su ricette salutari, nell'ottica di ampliare la linea dei trasformati funzionali a base di clementina locale. In particolar: smoothies, frullati e centrifugati anche con frutta e verdura vengono di fatto consumati sempre di più spesso in sostituzione del pasto fuori casa.

Contatti:
Azienda Agricola Patemisco
Strada comunale, 48
74016 Massafra (TA) - Italy
Tel.: (+39) 099 8855964
Cell.: (+39) 333 7670020
Email: info@patemisco.it
Web: www.patemisco.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto