Dick Wolff, DWM International GmbH

Specialisti nel recupero crediti internazionale: agire per tempo e' fondamentale

Le fatture in sospeso dei clienti possono essere una grande seccatura. Se le aziende si trovano nel tuo Paese, è semplice chiamare un'agenzia di recupero crediti che semmai si conosce, del tuo Paese o città, ma molte aziende ortofrutticole hanno clienti in tutto il mondo. E se un'azienda della Colombia, del Marocco o della Germania non vuole pagare i suoi conti? Dovresti cercare un'agenzia di recupero crediti in quel Paese. Ma come fai a sapere se si tratta di un partner affidabile e che riceverai i tuoi soldi?

Dick Wolff l'ha vissuta, questa esperienza, molti anni fa e ha deciso di specializzarsi nel recupero crediti internazionale dal Liechtenstein, Paese dove è andato a vivere. "Dagli anni '90, mi sono impegnato molto nel costruire rapporti con agenzie di recupero crediti estere", afferma Dick. "Grazie a questa vasta rete, ora abbiamo partner della DWM International in tutto il mondo, che possono sottoporre a procedura d’incasso i debitori. Questo consente di risparmiare molto lavoro di ricerca alle aziende, soprattutto se si hanno conti aperti in diversi Paesi".

"Non solo le agenzie di recupero crediti locali parlano la lingua del debitore, ma hanno anche familiarità con le leggi e i regolamenti". Dick sa per esperienza che un addebito diretto da un'agenzia locale raggiunge un'azienda più rapidamente di un'e-mail dall'estero. "Mette immediatamente la tua azienda in cima alla lista dei creditori che il tuo cliente vuole pagare per primi, perché qualcuno con problemi di pagamento ha spesso diverse fatture aperte che non può pagare tutte in una volta, quindi dovrà fare una selezione. I creditori stranieri, di solito, non sono nell'elenco delle società prioritarie da pagare. Ma quando una società straniera inizia improvvisamente a presentare le sue fatture in sospeso tramite un'agenzia di riscossione locale, diventa una priorità, perché sarebbe negativo per la solvibilità del debitore".

Di recente, Dick ha visto aumentare il suo carico di lavoro. "L'aumento delle fatture in sospeso è senza dubbio il risultato della crisi del coronavirus. Da un lato, c'è ancora molto sostegno statale per le aziende in difficoltà e ci sono ancora soldi da ricevere. Dall’altro, molte aziende che stanno attualmente lottando contro la crisi, redigono la loro lista di debitori per vedere chi ha ancora un conto in sospeso. Questo dimostra ancora una volta che è molto importante non aspettare troppo a lungo prima di inviare un addebito in sospeso. Nella maggior parte dei casi, quando un'azienda fallisce, è quasi impossibile recuperare i soldi". Questo è particolarmente importante per le aziende ortofrutticole. "Un creditore spera nei pomodori e nei peperoni per ripagare altri debiti. Perciò questi ordini continuano fino a quando un'azienda non sarà veramente fallita".

Agire per tempo
Prevenire è meglio che curare, dice Dick. "Le aziende possono anche chiedere un'indagine su indirizzi e storie dei clienti (rapporti di credito). Per Austria, Germania, Svizzera e Liechtenstein possiamo fare queste indagini anche su privati. In queste rapporti, forniamo consulenza sulla solvibilità di queste società. Lo facciamo attraverso tre categorie: rosso (non paga), giallo (meglio il pagamento anticipato) e verde (paga in tempo). Lo facciamo in collaborazione con altre parti, e ciò che ci distingue è che puoi facilmente richiederci rapporti senza essere vincolato a una tariffa annuale".

Eppure Dick intravede un altro modo per impedire gli addebiti diretti. "Puoi anche arrivare a un accordo con i tuoi creditori. Questo è meglio per entrambe le parti. Non devi aspettare il momento in cui bussiamo alla tua porta".

Per maggiori informazioni:

DWM International GmbH 
Industriestrasse 32
9495 Triesen
Liechtenstein
Tel: +423 392 3766
www.dwm.li
info@dwm.li


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto