Kalya Exports

Le campagne dell'uva da tavola e delle melagrane in India

Sono già in corso i preparativi per la stagione indiana dell'uva da tavola, che partirà tra qualche settimana. Amit Kalya, amministratore delegato dell’azienda indiana d’esportazione di frutta Kalya Exports, riferisce che la stagione indiana dell'uva da tavola sarà purtroppo ritardata di una o due settimane. "La situazione attuale è molto incerta e imprevedibile, ma cerchiamo di essere ottimisti. Tuttavia, è ancora un po' presto per prevedere l'esito della campagna dell'uva. A causa delle piogge fuori stagione e della potatura ritardata, in questa stagione inizieremo le nostre spedizioni verso il mercato dell'Ue e del Regno Unito in ritardo di una o due settimane. Ci stiamo consultando con i nostri partner in Europa, Regno Unito e altre parti del mondo per valutare la situazione della pandemia di Covid-19, e anche su come reagirà il mercato all'uva da tavola indiana quando sarà disponibile sugli scaffali".

Le uve dovrebbero essere di buona qualità, dice Kalya. Tuttavia, i coltivatori hanno preferito optare per una produzione inferiore ma di qualità migliore: "Ci aspettiamo un raccolto di buona qualità. La potatura è stata ritardata a causa delle piogge fuori stagione e questo influirà sulla disponibilità dei frutti per circa una settimana o due. I coltivatori stanno anche optando per un numero minore di grappoli per pianta, il che dovrebbe portare quest'anno a frutti migliori, con buoni livelli di zucchero, ma naturalmente i volumi saranno inferiori. Quest'anno abbiamo avuto una discreta quantità di pioggia, salvo qualche rovescio fuori stagione nelle zone della vendemmia. Queste piogge fuori stagione sono la causa del ritardo nella raccolta".

Tutti i mercati rimangono instabili, perché la pandemia è ancora una minaccia. Normalmente, la Kalya Exports cerca di raggiungere nuovi mercati in ogni stagione, ma stavolta ha scelto di lavorare con molta cautela. "I nostri mercati più importanti sono Europa, Regno Unito e Russia, abbiamo anche spedito buoni volumi in Canada, Cina e mercati del Sud-est asiatico. Quest'anno non stiamo cercando di ampliare la platea dei clienti. Qualsiasi restrizione relativa al Covid-19 influenzerà direttamente le spedizioni e, in definitiva, le vendite di quest'anno. E' tutto imprevedibile e tutti cercano di prendere le decisioni migliori, considerata la situazione. Quella scorsa è stata una stagione disastrosa, per noi, proprio a causa della prima ondata della pandemia. In questa campagna, pertanto, siamo molto cauti sugli ordinativi, sulle quantità e sui mercati con cui operare. Nel complesso, non ci aspettiamo un aumento significativo della produzione o delle spedizioni. Ci sono diversi fattori che non sono molto positivi, quest'anno, ma faremo del nostro meglio per rendere la stagione dell'uva da tavola la più "normale" possibile", spiega Kalya.

La Kalya Exports si sta preparando anche per il prossimo stock di melagrane. Finora, questi frutti hanno avuto un anno difficile, poiché la domanda e le pezzature non sono state quelle previste. "La stagione delle melagrane non è stata così buona, quest'anno, principalmente a causa della situazione pandemica in tutto il mondo. Anche i calibri dei frutti non sono stati quelli previsti e ciò ha ostacolato le vendite complessive. La domanda è diminuita leggermente, poiché alcune delle forniture al settore della ristorazione sono state interrotte a causa del Covid-19. La domanda proveniente dalla vendita al dettaglio è stata normale, tuttavia si prevede che la richiesta complessiva aumenti leggermente nel prossimo periodo, poiché le persone preferiscono i frutti molto nutrienti come melagrane, agrumi e lime".

Le prossime spedizioni sono programmate per la prossima settimana. I prezzi saranno leggermente più alti rispetto allo scorso anno, ma via via che saranno disponibili volumi maggiori, anche le quotazioni dovrebbero diminuire, afferma Kalya. "Il costo di produzione delle melagrane è più alto in India, rispetto alle altre origini. Si prevede che l'aumento della domanda e la stabilità della produzione compenseranno il prezzo, che inizialmente dovrebbe essere superiore a quello dell'anno scorso. Abbiamo in programma di iniziare presto le nostre spedizioni in Russia e sul mercato dell'Asia meridionale e, da metà novembre 2020, anche in Europa e Regno Unito. Ci aspettiamo che vada un po' meglio della stagione precedente".

Per maggiori informazioni:
Amit Kalya
Kalya Exports
Tel: +91 9890673321
Email: amit@kalyaexports.com  
www.kalyaexports.com  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto