Estremadura: una delle grandi regioni d'esportazione spagnole di funghi selvatici

La regione spagnola dell'Estremadura rappresenta un ecosistema favorevole alla crescita dei funghi e questo l'ha fatta diventare uno dei maggiori esportatori di funghi selvatici del Paese.

Nel 1979, un imprenditore di Moraleja, un comune situato nella regione della Sierra de Gata, nel nord-ovest della provincia di Caceres, decise di lavorare con questo prodotto e di avviare un'azienda agroalimentare che sarebbe diventata fondamentale nella commercializzazione dei funghi in Spagna. "Ho iniziato acquistando funghi nelle zone vicine e vendendoli in un mercato molto piccolo. Ora i miei fornitori provengono da molte parti della Spagna e del Portogallo, ed esporto in Paesi come l'Italia o Israele. Non è facile, perché parliamo di un prodotto di qualità premium", dice Julián Martín, 68 anni, proprietario della Productos Silvestres Julián Martín.

Nelle stagioni buone, Martín può vendere circa 800.000 chili di funghi, che acquista non solo nella regione dell’Estremadura, ma anche nel resto della Spagna e del Portogallo. Li commercializza tutto l'anno con il marchio El Campanillo. Li vende freschi, ma anche in scatola, surgelati e disidratati.

Gurumelo, il fungo di punta primaverile
Il comune di Villanueva del Fresno è conosciuto per un festival turistico durante il quale i riflettori sono puntati sul fungo primaverile più importante dell'Estremadura, il Gurumelo (Amanita ponderosa).

La raccolta di questo fungo viene effettuata nella regione più o meno da febbraio a maggio, ma anche nel nord della vicina provincia di Huelva. A Villanueva del Fresno c’è una riserva micologica regolamentata all'interno dei terreni comunali.

"L'obiettivo è regolamentare il diritto di sfruttare la proprietà comunale nel miglior modo possibile", afferma il sindaco di Villanueva del Fresno, Ramón Díaz Farias. Quelli registrati come cittadini di questo comune non devono pagare la tassa per la raccolta dei funghi su questi terreni. Chi non è registrato, invece, deve pagare.

"Il settore dei funghi è un sostegno finanziario per molte famiglie. Chi li raccoglie può guadagnare fino a 10.000 euro nei tre mesi di campagna", ha detto il sindaco.

 Fonte: hoy.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto