Michael Marx (FFD LLC)

Nonostante il coronavirus, maggiori investimenti nella IV gamma

La nuova chiusura del settore Horeca e la seconda ondata del coronavirus tiene sulle spine soprattutto i fornitori dei settori della ristorazione e dei grandi consumi. Le conseguenze devastanti della crisi si fanno sentire anche alla FFD di Riedstadt, nell'Assia meridionale (Germania). Tuttavia, la società guarda con fiducia al futuro, secondo l'amministratore delegato Michael Marx.

I ricavi dell’azienda, specializzata in produzioni di IV gamma, hanno registrato un calo sostanziale a causa del primo lockdown, ma successivamente le vendite erano tornate a crescere. "Ora abbiamo nuovamente un calo di circa il 50% rispetto ai livelli normali. Tuttavia, rispetto alla prima ondata, vediamo una maggiore flessibilità da parte della nostra clientela. Il settore della ristorazione è posizionato meglio ed è in grado di mettere rapidamente in funzione i servizi di asporto e delivery".

La FFD fornisce frutta e verdura anche ai ristoranti e ai negozi dell'aeroporto di Francoforte. Al momento sono richieste quantità minime.

Notevoli fluttuazioni del mercato
A livello di prodotto, il tradizionale cambio stagionale delle merci importate è ormai imminente. Marx dice: "A causa della situazione attuale, abbiamo bisogno di meno merci importate e quindi abbiamo chiesto ai nostri produttori all'estero di ridurre la loro produzione. Inevitabilmente, le conseguenze della crisi sono già evidenti in termini di prezzi: il lime, un tipico prodotto della gastronomia, è scambiato a quotazioni molto basse. Prevedo anche dei problemi nella vendita dei funghi, perché non verranno allestiti molti mercatini di Natale".

FFD è uno dei maggiori produttori dei prodotti di IV gamma nell'area (sovra) regionale. Attualmente, l’azienda è focalizzata su ospedali, servizi di asporto, scuole e mense, nonché drogherie. "Nonostante il coronavirus, si aggiungono nuovi clienti. Ma se ci sarà una chiusura totale, arriveranno solo poche persone da fuori, motivo per cui il consumo fuori casa sarà ulteriormente ridotto. Alla fine, le attività di gastronomia che forniamo ne prenderanno atto".


L'amministratore delegato Michael Marx

Investimenti ai tempi del coronavirus
Nonostante tutto, Marx guarda con fiducia al futuro. Soprattutto in questi tempi, intravede delle opportunità nei servizi d'asporto, con un concept semplice e prezzi equi. L’azienda proseguirà, nonostante il coronavirus, nell'ampliamento dell'area interna per la produzione di prodotti di IV gamma, con l'aggiunta di altri 1.200 metri quadrati. Presto nel sito principale verranno installate una linea di taglio del pomodoro completamente automatizzata, una linea di pelatura per le mele e una completamente automatizzata per cipolle e carote, nonché una soluzione, completamente automatizzata, per il lavaggio e il confezionamento delle lattughe.

"Crediamo nell'espansione e continueremo a investire. Dal nostro punto di vista, le vendite di prodotti di IV gamma e convenience, così come le normali attività, aumenteranno di nuovo da marzo-aprile in poi".

Gli investimenti nella produzione si riflettono anche sull'assortimento. La gamma dei prodotti è stata di recente ampliata per includere insalate innovative. "Le mense ora sono per lo più chiuse, ma c'è una richiesta di insalate. Ecco perché abbiamo sviluppato un totale di sei piatti in confezioni da 300 grammi, sia insalate classiche che macedonie di frutta", conclude Marx.

Per maggiori informazioni
Michael Marx
FFD Frisch Fruchtig Delp GmbH
Stahlbaustraße 21-23
64560 Riedstadt - Germania
Tel.: +49 06158 188 60 35
Fax.: +49 06158 188 60 34
Email: info@ffd-frisch-fruchtig.de  
Web: www.ffd-frisch-fruchtig.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto