Durante la stagione piu' difficile di sempre

Trasporto aereo: la Yukon International non ha saltato neanche una settimana

Circa due settimane fa, si è diffuso il panico tra i clienti europei della Yukon International Pty Ltd quando, a causa dei lockdown regionali: sono stati infatti nuovamente chiusi ristoranti e hotel, proprio quando le vendite di fiori e di baby ortaggi avevano ripreso a salire da giugno.

Nelle prime settimane del lockdown, la chiusura di ristoranti e aziende di catering aveva fatto crollare le vendite della Yukon International, come riferisce Danwille September .

L'azienda è, come dice Danwille, "specializzata in prodotti difficili": trasporto aereo al 100% di fiori, ortaggi e frutti esotici. Ma questa stagione si è rivelata molto più complicata. Il trasporto aereo è ancora dal 70 all'80% più costoso, e non ci sono ancora voli diretti per alcuni Paesi soggetti a restrizioni.

Gli ordinativi provenienti dal canale HoReCa, un settore in cui la Yukon International è specializzata, sono stati improvvisamente annullati, ma l'impatto dei lockdown regionali è stato meno grave di quello dei lockdown forzati dell'inizio della pandemia.

I loro volumi sono in calo, tra il 20% e il 30%, rispetto a una stagione normale, ma la flessione del settore HoReCa è compensata dal retail internazionale, sebbene non possa mai colmare completamente il gap. Con l'arrivo dell'inverno nell'emisfero boreale (si spera che la gente torni a cucinare), si prevede un aumento delle vendite nel commercio al dettaglio.

In tutta la stagione, nessuna linea di prodotti si è mai interrotta completamente e, dallo scoppio della pandemia, la Yukon International è riuscita a continuare la sua attività commerciale tutte le settimane, senza saltarne nemmeno una.

La domanda di peperoncini è arrivata "alle stelle", afferma Danwille. Li ha colti di sorpresa? "Beh, è difficile pianificare in anticipo una crescita del 100%", aggiunge.

"Finora abbiamo avuto una carenza di peperoncini, quasi ogni settimana. Insieme ai nostri coltivatori, negli ultimi tre anni ci siamo dedicati alla produzione di peperoncino".

La Yukon International fornisce peperoncini verdi e rossi, che non sono molto coltivati in Europa a causa dell'elevato fabbisogno di manodopera. L'azienda acquista il raccolto da varie regioni di produzione del Paese, tra cui le nuove piantagioni in aree poco soggette alle malattie.

"Penso che sempre più persone si stiano avvicinando ai cibi piccanti. Ritengo che i ristoranti siano stati il vero volano per questa maggiore domanda di peperoncini. Inoltre, ovviamente, i peperoncini sono una fonte molto concentrata di vitamina C".

La Yukon International ha due decenni di esperienza nel trasporto aereo di ortofrutta, una modalità che, secondo loro, si applicherebbe bene ai frutti esotici.

La linea dei baby fichi della Yukon International

Ad esempio, c'è spazio per i fichi d'India sudafricani, controstagionali rispetto a quelli italiani, o per la pitaya sudafricana, accanto al frutto vietnamita; pertanto si stanno assicurando una fornitura settimanale sostenibile, che resta ancora tutta da sviluppare.

Il Sudafrica ha una discreta produzione di frutti della passione, ma per competere con successo con la Colombia, dovrebbero fornire frutti di grandi calibri, con un particolare profilo aromatico.

"La scorsa stagione abbiamo inviato in Europa il frutto della passione, solo per verificare se c'è spazio per noi, e sì, confermiamo che c'è. Stiamo già lavorando con una serie di clienti di primo livello, per i quali vorremmo costruire un modello di mercato in cui, per qualunque cosa abbiano bisogno, devono parlare con una sola persona".

Per quanto riguarda gli scenari prospettici, la Brexit potrebbe offrire al Sudafrica l’opportunità di rimanere in attesa con prodotti supplementari, nel caso di complicazioni con il commercio fra Regno Unito ed Europa.

I fornitori di verdure come la Yukon International si troverebbero in una buona posizione, sottolinea Danwille. "Siamo pronti a fornire il Regno Unito ed effettuiamo voli diretti verso quella destinazione, il che sarà un vantaggio per la gamma che commercializziamo".

Nei loro vent'anni di attività nel settore, hanno sviluppato una gamma di ortaggi che possono essere forniti tutto l'anno.

"Stiamo commercializzando un prodotto che è stato gestito bene, ma per noi è più di questo: proviene da un sistema di produzione in cui anche le persone sono state trattate bene. Il Sudafrica è un passo avanti in una visione del mondo che considera l'etica e la produzione sostenibile dei cibi. Non riguarda solo il prodotto, riguarda anche le persone".

Photos supplied by Yukon International

Per maggiori informazioni:
Danwille September
Yukon International
Tel: +27 21 863 0890
Email: danwille@yukon.co.za
https://www.yukon.co.za 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto