Avvisi



















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Al crescere della domanda, l'Egitto aumenta i volumi di cipollotto

La stagione egiziana del cipollotto è iniziata da circa un mese, un po’ prima del solito. Poiché negli ultimi anni la domanda di cipolle è cresciuta, è aumentata anche la produzione. Sebbene i prezzi siano per la maggior parte stabili, durante la stagione possono verificarsi periodi di carenza.

Si è ancora agli inizi della stagione del cipollotto egiziano, afferma Nora Mohamed, responsabile senior alle vendite per l'azienda d'esportazione egiziana Delta Agriculture Development. "Di solito iniziamo da ottobre a giugno, ma in questa campagna abbiamo cominciato la raccolta un po' prima, da metà settembre, poiché ci aspettavamo una domanda anticipata sul mercato. Coltiviamo le nostre cipolle su un totale di 2.200 acri nelle nostre aziende situate in Ismailia Desert Road e Alexandria Desert Road. I cipollotti stanno diventando sempre più popolari. I consumatori sono consapevoli delle sue proprietà salutari. Questo ha portato a un aumento della domanda complessiva, anche se il cipollotto è già un prodotto diffuso e la domanda è costante da anni".

In questa stagione, il meteo è stato abbastanza favorevole, ma la Delta si era preparata a uno scenario peggiore aumentando la produzione, spiega Mohamed. "I cipollotti sono relativamente semplici da coltivare e richiedono solo pochi mesi per maturare, vogliono sole e terreno fertile, coltivato bene. Dei cambiamenti meteo estremi, come un clima molto caldo in estate o forti piogge e temperature molto basse in inverno, possono influenzare questa coltura e possono persino causare malattie. Tuttavia, per evitare problemi di produzione e continuare a fornire i nostri clienti, abbiamo pianificato una produzione abbondante di cipollotto, superiore alla domanda prevista".

Il 2020 è stato un anno impegnativo, secondo Mohamed, soprattutto a causa della pandemia. La Delta ha preso tutte le necessarie precauzioni per proteggere i suoi lavoratori.

"Naturalmente, una delle maggiori sfide che abbiamo dovuto affrontare quest'anno è il Covid-19, poiché abbiamo dovuto mantenere il flusso di lavoro come pianificato, prendendo tutte le misure precauzionali per garantire la sicurezza dei lavoratori. Abbiamo preso precauzioni straordinarie e rafforzato il nostro team su sicurezza e qualità, oltre a continuare a rispettare gli standard internazionali di qualità e sicurezza", ha spiegato Mohamed.

Fortunatamente il prezzo dei prodotti è rimasto prevalentemente stabile: "Il prezzo del cipollotto è piuttosto stabile, tranne in alcuni periodi in cui c'è una grave carenza di fornitura. Questo significa che le quotazioni aumentano ma, nonostante l'aumento, rispettiamo i quelle concordate poiché lavoriamo su contratto con i nostri clienti, in base a programmi fissi. Questo significa sicurezza e tutela per tutti".

Il futuro sembra roseo per la Delta, poiché l’azienda sta aumentando la produzione e cercando di ottenere una quota di mercato maggiore in diversi Paesi europei. I mercati francese e belga sembrano interessanti, secondo Mohamed.

"L'anno scorso abbiamo esportato 27 milioni di mazzi di cipollotto e prevediamo di esportarne 45,5 milioni nella prossima stagione. Per raggiungere questo obiettivo e soddisfare la domanda dei clienti, abbiamo aumentato le nostre aree di coltivazione ​​e le necessarie strutture. Esportiamo principalmente sul mercato tedesco poiché ritira la maggior parte del volume delle nostre produzioni. Il Regno Unito è al secondo posto, dove però stiamo cercando di aumentare il volume delle nostre esportazioni. L'obiettivo è di avviare dei contratti con i principali importatori, oltre al nostro continuo lavoro per migliorare la qualità dei nostri prodotti e delle nostre strutture per soddisfare gli standard del mercato europeo".

"I Paesi Bassi sono al terzo posto, ma prevediamo un aumento dei volumi d’esportazione per la prossima stagione, visto che c'è un crescente interesse da parte degli importatori olandesi. Stiamo cercando di aumentare la nostra quota sui mercati attuali, insieme agli sforzi per aumentare la nostra capacità di produzione. Abbiamo anche in programma di entrare nei mercati francese e belga", ha concluso Mohamed.

Per maggiori informazioni
Nora Mohamed
Delta Agriculture Development
Tel.: +20 1022942423
Email: nora@deltaagriculture.com  
Web: www.deltaagriculture.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto