L'analisi di Luis Montañés, direttore commerciale del settore agrumicolo della Benihort

Tra novembre e dicembre previsto aumento del 30 per cento dei volumi di arance e clementine

"Nella settimana 41 abbiamo iniziato la raccolta delle prime clementine Marisol e giovedì 15 ottobre abbiamo dato il via alla lavorazione in magazzino per poter effettuare le prime spedizioni", afferma Luis Montañés, direttore commerciale del settore agrumicolo presso la cooperativa Benihort di Benicarló, nella provincia spagnola di Castellón.

"Nella settimana 43 prevediamo di poter iniziare la raccolta dei primi mandarini Clemenpons e Arrufatina, e nell'ultima di ottobre, praticamente il 100% dei raccoglitori lavorerà alla campagna più importante, quella della varietà di punta di Castellón: la Clemenules", dice Montañés.

La cooperativa spagnola prevede di commercializzare quasi 50.000 tonnellate di agrumi nella campagna 2020/21, dando lavoro a oltre 500 persone in tutte le sue strutture.

Inoltre, Montañés sottolinea che "questa campagna avrà due fasi ben differenziate. Nella prima, tra novembre e dicembre, ci sarà un aumento del 30% del volume delle arance Navelina e un aumento del 25-30% di quello delle clementine, rispetto ai quantitativi ridotti della scorsa stagione. Verranno nuovamente raggiunti i livelli della campagna 2018/19, che è stata molto produttiva. Nella seconda fase, l'aumento del volume non sarà così importante e le varietà Lane Late e Valencia raggiungeranno numeri molto simili a quelli della scorsa stagione".

Il 90% della produzione di agrumi della Benihort è destinata all'esportazione europea, mentre il restante 10% viene venduto in Spagna. I mercati più importanti sono Francia, Germania, Paesi Bassi, Polonia e Repubblica Ceca, oltre ai Paesi scandinavi. Nel frattempo, il mercato del Regno Unito continua a essere contrassegnato dall'incertezza: "Dal 1 gennaio 2021, verrà imposto un dazio doganale del 16% sulle esportazioni spagnole. Probabilmente non avrà ripercussioni sulle clementine, perché la campagna sarà ormai conclusa, ma potrebbe avere un impatto importante nella seconda fase della stagione", dice Montañés.

La Benihort continua a crescere. "In questo momento, i nostri partner possono unirsi alla cooperativa con la produzione di altre regioni autonome, che svilupperà un aumento significativo del volume disponibile", ha affermato Guillermo Edo Barreda, amministratore delegato.

In questa stagione, la cooperativa di Benicarló ha anche investito nel miglioramento delle sue strutture, compreso l'ampliamento dell'area ordinativi e la costruzione di una cella refrigerata di pre-raffreddamento, con una capacità di 10 camion per il successivo carico. Parallelamente, a seguito del Piano Strategico 2016/2020, in base al quale è stato pianificato l'impianto di nuove varietà, è già presente una significativa quantità di mandarini tardivi (Nadorcott e Tango), nonché un continuo ampliamento di arance tardive.

"Siamo molto entusiasti di questa campagna e speriamo che la pandemia influisca il meno possibile sul nostro lavoro quotidiano. Vogliamo che la domanda e il consumo siano elevati, per commercializzare i frutti delle nostre cooperative a un buon prezzo".

Per maggiori informazioni
Luis Montañés 
BENIHORT

Polígono Industrial El Collet
12580 Benicarló, Castellon - Spagna
Tel.: +34 964470450
Email: coop@benihort.com
Web: www.benihort.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto