Sudafrica: un inverno freddo riduce il raccolto di mirtilli

Un inverno insolitamente freddo per il Sudafrica ha avuto un impatto particolarmente forte sui frutteti di mirtilli nelle aeree di Limpopo e Mpumalanga, che di solito non registrano basse temperature.

Le temperature (i danni possono verificarsi già al di sotto di -1,5 ° C) sono scese fino a -8 ° C a Lydenburg. Il gelo ha causato il congelamento dei fiori di mirtillo e dei frutti giovani, provocando la rottura delle cellule.

I mirtilli coltivati in queste zone, a basso fabbisogno di freddo, fioriscono molto presto in inverno, in modo da essere esportati in questo periodo dell'anno, quando c'è una buona finestra verso il Regno Unito e l'Europa, e sempre più anche in Medio ed Estremo Oriente.

Sono stati segnalati danni diffusi nel nord del Paese a causa del freddo su diverse cultivar, con alcuni sfortunati coltivatori che sono stati colpiti ben tre volte dalle gelate, durante la prima parte della stagione.

Si stima che la produzione sudafricana diminuirà di mille tonnellate, a causa dei danni causati dal gelo, fermandosi a 22.000 tonnellate di mirtilli previste per questa stagione.

Tali improvvise ondate di gelo sono state anche responsabili del congelamento delle arance Navel nella regione di Senwes (Marble Hall & Groblersdal), con conseguenze devastanti per i flussi di prodotto.


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto