Rapporto BLE, settimana 41 del 2020

E' soprattutto locale la lattuga Iceberg presente sui mercati tedeschi

Nella settimana 41, sui mercati tedeschi è stata presente lattuga Iceberg in arrivo principalmente dalla Germania. Le spedizioni olandesi hanno completato l'offerta. Ad Amburgo sono comparse le prime spedizioni spagnole, che sono state consegnate a 6,50 euro per cartone da 10 cespi, essendo un po' più economiche di quelle locali. A Berlino, i prodotti polacchi sono stati venduti rapidamente a un prezzo compreso tra 6 e 8 euro, per cartone da 6 pezzi. In generale, la domanda potrebbe essere soddisfatta senza problemi. Le quotazioni sono rimaste per lo più costanti, aumentando solo a Monaco. A Berlino, le merci domestiche a volte hanno lasciato molto a desiderare dal punto di vista della qualità.

Per quanto riguarda la lattuga, la Germania ha dominato il mercato, seguita da Belgio e Paesi Bassi. Le possibilità di vendita sono state limitate, ma anche le consegne. I prezzi spesso sono rimasti al livello precedente. A livello locale, sono stati stabiliti lievi aumenti di prezzo, a causa dell'offerta ridotta. I lotti belgi sono arrivati a Francoforte a 6,50 euro per cassetta da 8 cespi. A Monaco i prezzi sono aumentati, per la ridotta disponibilità. A Francoforte è aumentato l'interesse per la valerianella tedesca.

Mele
Come al solito, in questo periodo della stagione si sono avuti ribassi dei prezzi (dumping) a livello locale. L'offerta è aumentata e ha superato la domanda. Di conseguenza, i commercianti hanno dovuto di tanto in tanto abbassare i prezzi, l'unico modo per garantire vendite regolari.

Pere
L'Italia ha dominato con Abate Fetel, Santa Maria e Williams Christ. La domanda ha potuto essere soddisfatta senza difficoltà. I tassi di turnover sono aumentati.

Uva da tavola
La disponibilità è risultata in aumento. I grappoli senza semi sono stati i più popolari. Questo è il motivo per cui in particolare le importazioni turche hanno avuto buone possibilità di vendite rapide.

Susine
La stagione si avvicina alla fine, poiché sia l'offerta che la domanda sono diminuite notevolmente. La qualità spesso ha lasciato molto a desiderare. I prodotti domestici in particolare hanno sofferto di difetti organolettici.

Limoni
Migliora l'offerta e aumentano le importazioni turche: ora vengono forniti sempre più bins in legno da 14,5 kg, oltre a quelli da 9,5 e 10 kg.

Banane
Bilanciamento abbastanza buono del flusso proveniente dagli impianti di maturazione, con le possibilità di vendita a prezzi ragionevolmente costanti.

Cavolfiore
I lotti locali hanno dominato il mercato. L'offerta è stata ovviamente limitata. La domanda, tuttavia, è rimasta buona o è migliorata per il maltempo.

Cetrioli
Nel caso dei cosiddetti cetrioli armeni (Cucumis melo var. flexuosus), la Spagna ha dominato la scena. Prodotti olandesi, belgi e nazionali hanno completato la gamma. I prezzi sono aumentati, a volte in modo abbastanza evidente.

Pomodori
C'è stato una certa movimentazione nell'assortimento, con l'aumento dei volumi marocchini, spagnoli e turchi. Nel complesso, si sono avute opportunità di vendita abbastanza buone, in quanto sono state più economiche delle offerte consolidate belghe e olandesi.

Peperoni
Le spedizioni spagnole hanno dominato la gamma di prodotti. La disponibilità è aumentata, soprattutto gli arrivi dalla Spagna, che sono stati venduti in diversi tipi di confezioni.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto