Antonio Malagrino' racconta la sua nuova avventura nel settore ortofrutticolo

'Metto in contatto la distribuzione europea con i fornitori italiani'

Proveniente da una famiglia con una consolidata esperienza nel settore ortofrutticolo, Antonio Malagrinò si propone come mediatore tra i produttori italiani e la distribuzione estera. Un'avventura partita con le clementine della sua terra natia, la Calabria, ma che si sta ampliando a una gamma di prodotti: kiwi, cavolfiore, broccolo, carota e bergamotto, principalmente, ma anche mele, pere, uva, aglio, cipolla e frutta estiva.

"Con il tempo, ho avuto modo di fare le mie esperienze in questo settore e, di recente, sono finalmente riuscito ad aprire la mia agenzia. Collaboro con diverse grosse realtà nel settore biologico italiano – spiega Malagrinò – Il mio lavoro consiste nel mettere in contatto le aziende di distribuzione di Germania, Francia ed Europa in generale con i produttori/fornitori italiani. Parlo anche tedesco e inglese".

Il servizio offerto è il punto focale del suo ruolo. "Devo cercare di soddisfare le richieste del cliente estero e questo è possibile grazie a una rete di produttori e fornitori italiani, che pian piano sta crescendo. Offro inoltre, quando richiesto, l'organizzazione dei trasporti e la compravendita", continua Malagrinò.

"Al momento, i prodotti di punta sono kiwi giallo e verde, agrumi e stiamo cominciando con gli ortaggi invernali, quali broccoli, cavolfiori, verze e cavolo cappuccio. Una nicchia interessante è data da cipolle e aglio. I prodotti hanno origine italiana al 100% e ho fatto della freschezza italiana il mio slogan aziendale: Freshness from all Italy".

"Attualmente il mercato è molto saturo per quanto riguarda alcuni prodotti ma ci sono margini su altri: su pere e mele trovo difficoltà, essendoci molti frutti, mentre sul kiwi si riesce a lavorare bene. Prevedo una buona campagna degli agrumi, anche se ci sarà bagarre con produzioni provenienti dal nord Africa e dalla Spagna. Per quanto riguarda gli ortaggi, al momento non c'è una situazione ben definita. Ancora molti produttori bio devono iniziare la stagione autunno-vernina e c'è una situazione di stallo, ma i Paesi del nord cercano prodotto".

"I prezzi sono sempre nella media di mercato – conclude l'intermediario – Cerchiamo di essere competitivi, ma dando sempre priorità alla qualità. Sul kiwi siamo in un range di 2,00-2,80 euro, a seconda di calibri e imballaggi. Pere e mele sono in netto calo. Carote e patate in leggero calo, ma stabili. Per il bergamotto si presenta una bella stagione, perché è un prodotto che si sta facendo conoscere e che è particolarmente apprezzato". 

Contatti
Antonio Malagrinò
Cell.: +39 346 0355158
Import&Export Italian Fruit&Vegetable
Modena
Email: estero.fruttone@gmail.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto