Alfons Royo, della Royo Fruits

Una produzione maggiore di clementine ma con abbondanza di calibri piccoli

Nelle province spagnole di Castellon e Tarragona, la campagna del clementine è iniziata in anticipo, e dovremo ancora attendere qualche settimana prima che inizi la raccolta delle prime arance. Il mercato del clementine è tranquillo, all'inizio, ma si prevede che crescerà con l'esaurimento delle scorte di frutta all'estero.

"Quest'anno iniziamo da 7 e 10 giorni prima, a seconda delle varietà", afferma il produttore e commerciante di agrumi Alfons Royo, direttore della Royo Fruits. "Le temperature sono scese tra i 10 e i 12 gradi di notte per una settimana, il che sta favorendo la colorazione della buccia. A partire dalla prossima settimana, avremo volumi più consistenti".

Sebbene i quantitativi di quest'anno saranno in ripresa rispetto alla scorsa stagione, Alfons Royo afferma che non ci sarà ancora una grande produzione, a causa di diversi fattori. "Assisteremo a una maggiore ripresa nella produzione della varietà Clemenules, la più importante in termini di volume. Tuttavia, vale la pena ricordare che lo scorso anno abbiamo avuto un raccolto storicamente basso. Sebbene quest'anno prevediamo circa il 30% in più di volumi, c'è una maggiore abbondanza di calibri piccoli. Quindi, potremmo dire che l'offerta dei calibri commerciali aumenterà di circa il 5% ".

In questo momento, sebbene i prezzi delle prime clementine precoci siano simili a quelli dell'anno scorso, il mercato è un po' stagnante e la domanda non è poi così alta, secondo il direttore della Royo Fruits. "Sembra che sui mercati europei ci siano ancora mandarini provenienti dall'emisfero australe, quindi le grandi catene retail europee inizieranno a modificare i loro programmi per lavorare con gli agrumi spagnoli solo a partire da questa settimana".

"E' vero che c'è ancora qualche incertezza riguardo al consumo di clementine e mandarini, in quanto non sappiamo se, proprio come le arance, saranno associati all’apporto di vitamina C. Il fatto è che, da quando è iniziata la pandemia , le vendite di arance sono aumentate così tanto che, in un solo mese, abbiamo venduto quello che di solito vendiamo in tre mesi. Le vendite di arance sono rimaste elevate durante i mesi estivi, quindi abbiamo ottime previsioni sull'inizio di questa campagna".

La concorrenza dei Paesi terzi si sta rafforzando, sia da parte dei produttori d'oltremare durante la bassa stagione, che di altri Paesi africani. "Ci saranno sempre consumatori che preferiranno una varietà o un'altra, o un determinato tipo di qualità, indipendentemente dall'origine. Tuttavia, credo che gli esportatori spagnoli dovrebbero evidenziare e sensibilizzare i consumatori europei riguardo alla nostra bassa impronta di carbonio rispetto ad altre origini, infinitamente più bassa rispetto a un frutto dell'emisfero australe, per esempio", afferma Alfons Royo.

Di conseguenza, dalla scorsa stagione l'azienda di Tarragona ha dimostrato il suo impegno nell'utilizzo di imballaggi compostabili e biodegradabili. "Abbiamo sempre più formati che utilizzano imballaggi sostenibili, come sacchetti e retine di cellulosa biodegradabile. Sappiamo che c'è ancora molto da fare all'interno della catena del valore, sia da parte dei produttori sia dei grandi distributori, ma noi continueremo a investire, perché crediamo che possa aiutarci a fare la differenza, nel breve e nel medio termine", dice Alfons Royo, spiegando inoltre che, a causa della crisi sanitaria e della paura dei consumatori di essere contagiati, i formati insacchettati vengono venduti dai supermercati molto di più rispetto ai frutti sfusi.

La Royo Fruits continua a crescere in termini di produzione propria e di nuove varietà, e a investire in nuovi macchinari per la gestione, selezionamento e confezionamento degli agrumi. "Quest'anno abbiamo già 250 ettari di nostri raccolti e speriamo che tale superficie continui ad espandersi nei prossimi anni. Stiamo anche scommettendo su nuove varietà. L’ultima che abbiamo aggiunto è la clementina Murina, che è simile alla Murcott, ma senza semi. Quest'anno abbiamo anche investito in nuovi macchinari e, per la prima volta, avremo un impianto di confezionamento centrale solo per le clementine con foglia, e un altro per arance e clementine senza foglia".

Per maggiori informazioni:
Alfons Royo
Royo Fruits SL
T: +34 977 71 91 51
M: +34 655 162 643
royofruits@royofruits.com
www.royofruits.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto