Ziya Sizgin (UvaFruit Handels LLC) sull'avvio di stagione

Le melagrane turche si sono guadagnate uno status elevato nell'Ue

La stagione turca della frutta è entrata nella sua seconda fase: fichi e drupacee sono ormai fuori mercato, mentre stanno arrivando sempre più agrumi e melagrane. Più di ogni altra cosa, le melagrane e gli easy peeler provenienti dalla Turchia, stanno registrando una crescente popolarità nel commercio europeo, secondo Ziya Sizgin, amministratore delegato della UvaFruit Handels LLC, con sede nel mercato all'ingrosso viennese.

Nella settimana 39, le prime melagrane della regione di coltivazione di Antalya sono arrivate nell'area commerciale di Vienna. "Abbiamo iniziato con prezzi intorno a 1,40-1,50 euro/kg. Ora siamo a 1,25-1,30 euro/kg. Stiamo ancora fornendo soprattutto calibri più piccoli (10 e 12), ma dalla settimana 42-43 in poi, ci aspettiamo dimensioni più grandi (7-8-9). Contemporaneamente cominceranno, come previsto, i primi programmi con i rivenditori austriaci e tedeschi", dice Sizgin.


A sinistra: melagrane turche della varietà Hicaz. A destra: mele cotogne turche, anch'esse in stagione.

Secondo Sizgin, le melagrane turche della varietà Hicaz stanno godendo di una crescente popolarità sul mercato europeo. "Grazie alla loro qualità, i lotti turchi sono ormai diventati molto popolari, soprattutto nel commercio all'ingrosso. Marocco e Grecia non possono competere con il prodotto turco in termini di qualità, mentre l'Iran, invece, produce merci di buona qualità, ma lotta ancora con le restrizioni sull'esportazione legate al coronavirus. Infine, dobbiamo aspettare e vedere la quantità e la qualità dei volumi che arriveranno dai grandi Paesi di coltivazione, Spagna e Italia".

Gli easy peeler turchi conquistano il mercato
Insieme all'avvio di stagione delle melagrane, aumentano gli agrumi turchi sul mercato. Sizgin dichiara: "La disponibilità dei limoni turchi Interdonato - un prodotto commerciale importante per noi - è ora in rapido aumento ed entro la fine del mese saremo anche in grado di fornire maggiori volumi di arance turche".

Tuttavia, sono soprattutto gli agrumi più piccoli, come i Satsuma e W. Murcott, che vengono commercializzati in grandi quantità. "I Satsuma turchi sono già disponibili e, di solito, durano fino alla fine di febbraio. Questi frutti vengono commercializzati molto soprattutto nel mese di dicembre, quando spesso raddoppiano i volumi di vendita".

I mandarini W. Murcott probabilmente si faranno aspettare fino a metà/fine ottobre. Secondo Sizgin, questa varietà sta anche incontrando una crescente domanda. "Più leggera è la frutta e più dolce il sapore, più alla fine sarà popolare sul mercato. Tuttavia, questi frutti facili da sbucciare hanno un rischio maggiore di difetti della buccia, in fase di stoccaggio e confezionamento".

Restrizioni su import-export a causa del coronavirus
Il prosieguo della stagione turca dipenderà inevitabilmente dal possibile inasprimento dei requisiti imposti dalla pandemia. Ciò è dovuto al fatto che all'inizio del Covid-19 c’è stato già uno stop all'esportazione di limoni. "Non mi aspetto che la Turchia imponga nuove restrizioni sulle esportazioni, soprattutto perché quelle che riguardano gli agrumi sono di grande importanza economica. Naturalmente, speriamo che l'Ue non introduca ulteriori restrizioni", conclude Sizgin.

Per maggiori informazioni
Ziya Sizgin
UvaFruit Handels GmbH
Laxenburgerstrasse 367/ Top 174
A-1230 Vienna (Großmarkt Inzersdorf) 
Tel.: +43 1 615 07 47
Email: office@uvafruit.at 
Web: www.uvafruit.at


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto