Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Michael Browne, direttore generale di Mission Produce

'La quotazione in Borsa ci consentira' di continuare a innovare e a far crescere gli avocado'

Il primo ottobre 2020, la Mission Produce è stata quotata in Borsa con un'offerta pubblica iniziale di 9.375.000 titoli delle sue azioni ordinarie a un prezzo di offerta al pubblico di 12 dollari per titolo. Michael Browne, direttore generale della Mission, afferma: "Fino al giorno della quotazione in Borsa, abbiamo lavorato duramente per far sì che fosse un successo, ma ora ce l'abbiamo fatta ed è fantastico vedere l'entusiasmo qui all'interno dell'azienda e di tutti coloro che hanno acquistato le azioni finora".

Guidare l'industria dell'avocado
La Mission Produce acquista i suoi avocado da 11 Paesi e li distribuisce in 25 nazioni del mondo. E' un’azienda totalmente integrata verticalmente. "Siamo la prima azienda di avocado ad essere quotata in Borsa", condivide Browne. "Ci sono altre aziende pubbliche che lavorano con gli avocado, ma siamo la prima focalizzata sull'avocado".

L'innovazione è uno dei valori fondamentali della nostra mission e la quotazione in Borsa consentirà di continuare a portarla avanti, secondo Browne. "Alla fine degli anni '80 e '90, siamo stati una delle aziende protagoniste della rivoluzione che c’è stata nel settore dell'avocado. Lo abbiamo fatto avviando i centri di maturazione. Siamo molto entusiasti di aver preso parte a questa rivoluzione e la quotazione in Borsa ci darà la flessibilità finanziaria per continuare a innovare e a crescere. Essere una società per azioni non cambia ciò che facciamo ogni giorno, ma ci darà maggiori opportunità di eccellere in ciò che facciamo".

Finora, la reazione del pubblico alla quotazione della Mission Produce è stata molto positiva. "Essere un'azienda che esiste da quasi quattro decenni dà molta fiducia agli investitori. Sanno che questo non è un titolo speculativo. Abbiamo contribuito a costruire l'industria dell'avocado e continueremo a farlo. Gli investitori ce lo riconoscono", spiega Browne.

Crescita futura
L'industria dell'avocado Hass è cresciuta molto negli ultimi anni e continua a svilupparsi. "E' un'industria da 6,5 miliardi di dollari negli Stati Uniti e l'USDA prevede che, più avanti in questo decennio, crescerà fino a raggiungere un valore di 8 miliardi di dollari. La crescita deriva in parte da una maggiore disponibilità, ma anche perché i consumatori hanno iniziato a riconoscere gli incredibili benefici che l’avocado ha sulla salute. I millennial, in particolare, hanno favorito la crescita della categoria degli avocado. Ora che questa generazione si avvia a formare una propria famiglia, è un momento molto entusiasmante per il segmento".

Anche al di fuori degli Stati Uniti cresce il consumo di avocado, sebbene ci sia ancora molto margine di espansione. "Adesso ci stiamo concentrando sulla crescita nei mercati europei e asiatici, che attualmente sono dove erano gli Stati Uniti 20 anni fa, in termini di consumo, quindi c’è molto margine di crescita", afferma Browne.

Il Perù e la California chiudono la stagione e danno spazio al Messico
Attualmente, gli avocado del Perù e della California stanno terminando la loro stagione e il mercato si sta orientando verso il Messico, per le forniture invernali. "Ci prepariamo alla spedizione delle ultime forniture dal Perù. La California ha finito la scorsa settimana. Il 2 ottobre è stato l'ultimo giorno di confezionamento per noi. Quindi ora ci concentreremo sul Messico, dove abbiamo due centri di imballaggio e molti partner. Siamo molto entusiasti del raccolto messicano di quest'anno. Avremo volumi abbondanti e la qualità e la maturazione sembrano molto buone, quindi ci aspetta un buon inverno per gli avocado", conclude Browne.

Per maggiori informazioni
Denise Junqueiro
Mission Produce, Inc.
Email: djunqueiro@missionproduce.com
Web: www.worldsfinestavocados.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto