Frans Cool, della Paul Cool

I prezzi piu' bassi per le carote belghe stimolano le esportazioni

"E' ricominciata la stagione di raccolta per le carote, in Belgio. Tuttavia, il clima umido sta rendendo più difficile le operazioni, anche se la pioggia è benefica per queste radici. La maggior parte delle carote presentano ancora dimensioni piccole. La pioggia farà sì che continuino a crescere ancora un po'. Nonostante i calibri piccoli, le carote presentano una buona qualità. Attualmente stiamo lavorando con lotti di terreno più leggero, in modo da poterne raccogliere almeno una parte. In ogni caso, ritengo che la maggior parte resterà nel terreno ancora per un po', in quanto devono raggiungere le dimensioni giuste". A spiegarlo è Frans Cool, della belga Paul Cool.

L'estate è stata caratterizzata da prezzi elevati e ciò ha fatto sì che non si esportasse molto. "Nei paesi vicini, i prezzi delle carote sono stati molto più bassi, quindi il prodotto belga non è stato molto richiesto. Attualmente, la domanda è più elevata. I prezzi sono più bassi e le esportazioni stanno aumentando. Al momento stiamo esportando in Europa meridionale, Francia e Africa".

"Il mercato domestico è comunque quello più grande, per noi. I prezzi più bassi sono favorevoli per le esportazioni. Tuttavia, considerando l'estate secca che abbiamo avuto, le quotazioni sono troppo basse. La resa media per ettaro è molto inferiore rispetto a un anno normale. Sarebbe una cosa buona se i prezzi delle carote aumentassero un po', soprattutto per i coltivatori".

"Anche le cipolle mostrano rese più basse del solito. L'estate secca ha sicuramente avuto un ruolo, in questo. La qualità delle cipolle è buona, ma la produttività media è di 30 ton per ettaro, quando in un anno normale arriva a 50-60 ton. Di conseguenza, il clima estivo secco ha un impatto su queste colture. L'irrigazione sta diventando sempre più importante sia per la coltivazione delle carote che per quella delle cipolle. Tuttavia, in Belgio ci sono difficoltà. I nostri lotti sono lontani tra loro e l'acqua scarseggia. In tempi di siccità, inoltre, l'irrigazione è persino proibita".

"Il nostro suolo, d'altra parte, è adatto a queste colture. Le piante, tuttavia, necessitano di umidità e pioggia. Negli ultimi anni, questo è diventato un problema sempre più grande. Se questo fenomeno dovesse continuare, il destino di molte colture sarebbe a rischio. Nonostante ciò, cerchiamo di tenere duro e di fornire ai nostri clienti carote e cipolle di buona qualità. C'è bisogno di prodotti saporiti e sani, soprattutto durante questa crisi pandemica - conclude Frans - Ci auguriamo che tutti rimangano in salute e di non andare incontro a un altro lockdown".

Per maggiori informazioni:
Frans Cool
Paul Cool
204 Bevrijdingslaan
9200, Appels, Belgium
Tel: +32 (0) 522 15 446
Eail: Frans@coolpaul.be   
Web: www.coolpaul.be   


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto