Avvisi



















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La situazione in India offre all'Egitto la possibilita' di esportare maggiori volumi di cipolle

Il divieto indiano sull'esportazione delle cipolle ha avuto un impatto positivo sulla stagione del prodotto egiziano. La domanda è salita alle stelle ed è difficile stare al passo con le richieste. Un esportatore egiziano afferma che, per circa tre settimane, i prezzi sono aumentati su base giornaliera, ma ora sembrano essersi stabilizzati.

Il divieto di esportazione delle cipolle in India non poteva arrivare in un momento migliore per l’azienda egiziana El Rawan. Secondo lo specialista delle esportazioni Gehan El Sheref, la stagione è stata un po' lenta: "Prima che venisse introdotto il divieto, l'esportazione delle nostre cipolle stava procedendo piuttosto lentamente. La nuova situazione offre al prodotto egiziano delle buone possibilità di esportare volumi più elevati. In una sola settimana, l'Egitto ha esportato dal porto di Alessandria, 13.000 tonnellate nei Paesi del Golfo, 2.500 tonnellate in India e altre 8.000 tonnellate in Bangladesh".

I Paesi che normalmente importavano cipolle dall'India, si sono rivolti ai commercianti egiziani di cipolle. Per la El Rawan ha significato nuovi mercati.

"Il divieto d’esportazione indiano delle cipolle ha portato i mercati circostanti dell'Estremo Oriente e dei Paesi del Golfo, a concentrarsi sull'importazione di cipolle dall'Egitto - spiega El Sheref - Questo ha comportato un sovraccarico di richieste su base giornaliera. Per la nostra azienda, prevediamo di esportare circa 3.000 tonnellate di cipolle in questa stagione. Siamo anche riusciti a raggiungere nuovi mercati, come la stessa India, lo Sri Lanka, Dubai e Singapore. Per fortuna la qualità è ottima e i prezzi sono buoni".

Naturalmente, dopo l'entrata in vigore del divieto d’esportazione delle cipolle indiane, i prezzi delle cipolle in Egitto hanno registrato un incremento, per via dell'aumento della domanda. "Tuttavia, queste quotazioni sono aumentate nelle ultime tre settimane. Nella 40ma settimana i prezzi sembrano essersi stabilizzati. Nel complesso, ci aspettiamo una stagione molto soddisfacente, soprattutto perché il mercato risulterà carente fino alla fine di dicembre. Anche l'Arabia Saudita ha deciso di interrompere l'importazione di cipolle dalla Turchia, un'altra opportunità per le cipolle egiziane!" conclude El Sheref.

Per maggiori informazioni
Gehan El Sheref
El Rawan
Tel.: +20 109 985 0716
Email: gehanelsherif@rawan.com.eg  
Web: www.rawan.com.eg


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto