Avvisi

















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

AREFLH e Freshfel Europe esaminano le sfide chiave per il settore europeo dell'ortofrutta

AREFLH e Freshfel Europe hanno tenuto il 29 settembre 2020 il loro evento annuale congiunto 2020, che ha esaminato le principali sfide che il settore europeo dell'ortofrutta fresca si trova ad affrontare in questo periodo senza precedenti. L'evento annuale congiunto 2020 si è concentrato sul tema pertinente "La strada da percorrere - un settore adatto alle sfide future". I relatori della Commissione europea, del Parlamento europeo e di un'analisi di mercato specializzata hanno discusso le priorità politiche dell'UE e le attuali condizioni di mercato in evoluzione che influenzano il settore a breve e lungo termine.

Con l'avvento del Green Deal europeo che segna una nuova era sostenibile per l'Europa, AREFLH e Freshfel Europe hanno dedicato il loro evento annuale alle nuove priorità politiche dell'UE. Si è discusso della nuova Pac, dell'agenda politica della strategia "dalla fattoria alla forchetta" per il settore agroalimentare, degli sviluppi commerciali in evoluzione e dei cambiamenti di tendenza del mercato derivanti dalla pandemia Covid-19 in corso.

Il Commissario Europeo per l'Agricoltura Janusz Wojciechowski ha aperto l'Evento annuale rivolto a 150 membri dell'AREFLH e di Freshfel Europe sui nuovi elementi specifici per la produzione di frutta e verdura fresca nella nuova PAC. Durante l'evento annuale, i membri del Parlamento europeo Herbert Dorfmann e Paolo De Castro sono intervenuti come relatori ospiti, sottolineando le nuove priorità politiche dell'UE e il loro impatto per il settore in relazione alla produzione di frutta e verdura fresca e agli attori della catena di approvvigionamento.

Per concludere l'evento annuale IGD ha fornito un'approfondita analisi di mercato sulle prospettive delle tendenze del mercato dei prodotti freschi in un mondo post-Covid-19.

Il delegato generale di Freshfel Europe Philippe Binard ha affermato: "Sebbene si sia svolto in circostanze senza precedenti, l'evento annuale congiunto 2020 ha riunito con successo i principali stakeholder del settore europeo dell'ortofrutta fresca per esaminare le sfide attuali e future per il settore. In considerazione della pandemia globale in corso e dell'inizio di nuove priorità politiche dell'UE, rimane la necessità di garantire che non si perdano i continui sforzi di coerenza delle politiche nel procedere verso una dieta sostenibile e nel soddisfare la raccomandazione dell'OMS di un consumo di almeno 400 grammi di frutta e verdura pro capite al giorno in tutta Europa".

La presidente dell'AREFLH Simona Caselli ha dichiarato: "Il settore ortofrutticolo sarà ancora influenzato nei prossimi mesi dagli stessi temi vissuti negli ultimi mesi, tra cui Brexit, il dibattito sulle proposte della strategia Farm to Fork e le implicazioni di Covid-19. L'evento congiunto AREFLH Freshfel Europe- Annual Event è stato quindi una buona occasione per fare il punto su questi temi e per informare il settore sugli sviluppi futuri nel prossimo periodo".

L'evento annuale congiunto 2020 si è tenuto online per facilitare la partecipazione dei membri di AREFLH e di Freshfel Europe provenienti da tutta Europa e da tutto il mondo che non hanno potuto recarsi all'incontro annuale del settore a causa delle restrizioni di Covid-19.

Clicca qui per maggiori informazioni sull'evento annuale annuale congiunto 2020 di Freshfel Europe-AREFLH. 

Simona Rubbi di CSO Italy nel board di Freshfel
Simona Rubbi, responsabile delle relazioni internazionali di CSO Italy, è stata nominata membro del board di Freshfel, l'associazione che rappresenta le organizzazioni ortofrutticole europee, con sede a Bruxelles. La nomina è avvenuta nell'ambito dell'assemblea generale di Freshfel ed è stata comunicata dal direttore generale Philippe Binard.

Simona Rubbi è stata incaricata di occuparsi, in particolare, della promozione delle produzioni agricole, tema di particolare attualità in una fase in cui sta cambiando la normativa europea in materia. L'incarico - come ha sottolineato Binard - è "in continuità" con la vicepresidenza, assunta da Simona Rubbi nel 2018, del Gruppo di Dialogo Civile Promozione e Qualità della Commissione Europea. 

Nel board di Freshfel, presieduto dal tedesco Stephan Weist,  siedono 25 membri in rappresentanza delle diverse nazionalità dell'Unione Europea. Con Simona Rubbi sono saliti a tre i rappresentanti italiani. Gli altri due sono Salvo Laudani, che ricopre l'importante incarico di vicepresidente, e Paolo Prudenziati.

Per Simona Rubbi e per lo stesso CSO Italy la soddisfazione di vedere riconosciute ancora una volta a livello europeo la professionalità e la specializzazione raggiunte in ambito internazionale al servizio del settore ortofrutticolo italiano.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto