Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stefano Franchini sulla campagna della pugliese Franchini Farm

Da due settimane in raccolta con l'uva Regal seedless

"Da circa due settimane abbiamo iniziato la raccolta delle uve tardive, in particolare la Regal. Riusciamo a produrre anche una Crimson extra, che si distingue dal prodotto standard. Con la Regal lavoriamo da molti anni e riusciamo a produrre grappoli di qualità extra. Cosa non scontata, dato che questa cultivar è considerata difficile da produrre senza alcun difetto". A dichiararlo è Stefano Franchini, parlando della campagna uve dell'azienda di famiglia.

"Importante sottolineare che la nostra politica ci impone di raccogliere l'uva Regal a 16 °Brix, grado di maturazione ottimale che garantisce una sostanza secca elevata, senza la formazione di macchie da contatto".


A sinistra: uva Regal. A destra: Stefano Franchini

La Franchini Farm è un'azienda agricola, specializzata nella produzione di uva da tavola seedless (senza semi, ndr) da ormai 20 anni, ed è gestita dal tecnico agrario Vito Franchini e i due ingegneri Stefano e Giuseppe Franchini.

Conta circa 110 ettari dislocati in diversi areali della Puglia. "Si parte da Mola di Bari con le precoci, quali Millennium, Prime e Vitro Black, nel mese di luglio. Inizialmente i volumi non sono elevati, ma già dalla seconda metà del mese tendono ad aumentare. Le operazioni di taglio dei grappoli proseguono fino a novembre, con le varietà tardive".

Il responsabile aziendale sottolinea che il clima autunnale sta facilitando tutte le operazioni. "Era da almeno due-tre anni che non registravamo condizioni così miti, in questo periodo: temperature abbastanza elevate, vento di Maestrale favorevole e precipitazioni moderate. Questo ci consente, al momento, di non dover mettere il prodotto in cella. Se il clima dovesse cambiare, lo stoccaggio sarà inevitabile per evitare fenomeni di cracking, ad esempio".

L'intera produzione della Franchini Farm è sotto contratto.  "Attualmente, la Regal è molto richiesta dal mercato sia per il colore sia per la croccantezza. Il livello zuccherino è decisamente migliore rispetto alle altre annate e le rese sono ottime, in generale – aggiunge Franchini – Il prodotto ha tutti i requisiti richiesti dalla Grande distribuzione organizzata".

La commercializzazione delle uve aziendali avviene tramite terzi, soprattutto esportatori e, oltre che sul mercato nazionale, le nostre uve sono destinate principalmente a Germania e Regno Unito. "Un grande supporto lo riceviamo dal dottore agronomo che ci segue, Giovanni La Gioia, il quale si occupa della valutazione dei sistemi qualità/controllo di processo necessario a garantire autocontrollo avanzato, dal campo al prodotto finito".

Secondo Franchini, ogni anello della filiera deve avere il suo ruolo e la sua specializzazione. "Il nostro focus è, al momento, la produzione: vogliamo riuscire a portare sul mercato l'uva migliore. Lasciamo ad altri il compito di valorizzare le nostre eccellenze. E i riscontri in tal senso non mancano: quest'anno i prezzi alla produzione e alla vendita sono soddisfacenti e risultano, oltre che più alti, anche più stabili".

Ritratto in campo della famiglia Franchini.

Un altro obiettivo molto importante per l'azienda agricola è raggiungere il "residuo zero" per la propria produzione. "Al momento, utilizziamo solo mezzi biologici per il mantenimento del frutto, ma per il futuro speriamo di convertire l'intera produzione", conclude Franchini.

Contatti
Franchini Farm sas
Via Cesare Battisti 60
Mola di Bari (BA)
Tel.: +39 392 8405737
Email: info@franchinifarm.com
Web: franchinifarm.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto