Cosa cercano gli operatori degli stati ex Unione Sovietica

Dall’est Europa numerose occasioni di affari

Russia, Moldavia, Armenia, Bielorussia e Kazakhistan: sono le nazioni da cui provenivano buyer e operatori organizzati dalla consulente Evgeniya Kravchenko, che hanno partecipato al Macfrut Digital.

La settimana scorsa si è svolta Macfrut Digital, la prima fiera ortofrutticola digitale. I numerosi buyer provenienti dai paesi della CSI (Comunità Stati Indipendenti, ex URSS) hanno partecipato a questo evento. "Organizzo delegazioni per la fiera Macfrut dal 2011 – afferma la consulente - e fino al 2014 partecipavano soprattutto i buyer della grande distribuzione oppure i distributori locali che erano in ricerca dei fornitori ortofrutticoli italiani. Con l'embargo introdotto nel 2014 la situazione è totalmente cambiata. I buyer non possono più acquistare dall'Europa e, di conseguenza, in pochi hanno partecipato alla fiera a Rimini, per incontrare per lo più fornitori cinesi, africani o latinoamericani".

Immagine tratta da https://ogginellastoria.wordpress.com/ 

Ma, allo stesso tempo, Macfrut ha iniziato ad attirare sempre più l'attenzione da parte dei produttori agricoli dell'est, e ogni anno la delegazione è diventata sempre più numerosa. "Questi operatori cercano, prima di tutto, linee per la lavorazione della frutta e delle verdure, poi tecnologie per la produzione in serra e nuove varietà".

"La scorsa settimana, durante Macfrut Digital - aggiunge Evgeniya Kravchenko - sono stati richiesti alle aziende italiane materiali per l'imballaggio, come angolari per le pedane, vassoi e cestini; fertilizzanti, biostimolanti e regolatori della crescita; soluzioni per la conservazione dei prodotti ortofrutticoli. Dopo la fiera sono necessarie molte verifiche, prima di vendere realmente. Occorre verificare se i materiali di imballaggio italiani sono competitivi rispetto a quelli prodotti da aziende russe e cinesi. Bisogna ottenere la certificazione russa per quasi tutti i prodotti per la crescita delle piante. E i progetti per la conservazione dei prodotti ortofrutticoli richiedono un business development ben strutturato. Con alcune aziende italiane continueremo a svolgere incontri online, al fine di approfondire questi argomenti".

Il format digitale dell'evento ha permesso anche ai buyer della grande distribuzione russa, kazaka, armena e bielorussa di partecipare alla fiera. I buyer hanno condotto numerosi incontri con i produttori agricoli africani, ucraini, moldavi e anche cinesi. Siccome Kazakhistan, Armenia e Bielorussia non hanno l'embargo con l'Italia, i buyer provenienti da questi paesi hanno svolto gli online meeting B2B anche con alcune aziende italiane.

Evgeniya Kravchenko

Dmitriy Alysh, il buyer del distributore bielorusso Fruitreal LLC, dichiara: "Organizzare una fiera virtuale è stata un'ottima idea. Il primo giorno abbiamo riscontrato alcuni problemi tecnici, ma il secondo e il terzo abbiamo fatto tanti incontri online, tutti molto interessanti. Naturalmente molto dipende dalla connessione internet, ma non solo: alcuni interlocutori italiani non sono stati puntuali. In ogni caso, l'indiscutibile punto di forza di questo evento è stato che non era necessario spostarsi e si potevano fare gli incontri da casa o dall'ufficio. Abbiamo svolto incontri molto promettenti in termini di futura collaborazione con alcune aziende italiane, latinoamericane e africane".

La dipendente del distributore armeno Ararast LLC, Astkhik Karapetyan, spiega: "Macfrut Digital ci ha fatto conoscere offerte commerciali di frutta esotica dai paesi africani e dei prodotti biologici dall'Ucraina. Grazie agli organizzatori di questo evento, abbiamo potuto incontrare le aziende da vari paesi del mondo in solo tre giorni, rimanendo a casa. E' stato molto comodo".

"Il futuro del business ortofrutticolo è arrivato la settimana scorsa - conclude Evgeniya Kravchenko - Renzo Piraccini, insieme alla sua squadra, ci ha proiettati nel digitale e ha dimostrato che per fare una buona trattativa non dobbiamo aspettare le condizioni favorevoli, ma possiamo noi stessi creare questi condizioni per il nostro business. Gli strumenti esistevano già, adesso sappiamo come possono essere usati".

Per maggiori informazioni
Tel.: +7 965 2442075
Whatsapp: +39 345 6106411
Email: evgenia.kravchenko@gmail.com 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto