Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il prezzo spot per un cartone di banane dell'Ecuador scende a 3,50 dollari

Il mercato spot sta danneggiando le banane ecuadoriane. L'incremento nella produzione del Paese e le conseguenze della crisi sanitaria mondiale hanno causato un calo del prezzo di vendita su questo mercato a 3,50 dollari.

Secondo i sindacati, "durante il 2019 i produttori di banane hanno piantato, secondo le stime, 4.000 nuovi ettari di banane e ne hanno ripiantato altri 4.000. Queste piantagioni hanno cominciato a produrre a partire da novembre e dicembre 2019, generando una produzione esportabile maggiore nel 2020".

Ai produttori che hanno firmato un contratto con i propri esportatori viene corrisposto un prezzo minimo di supporto che è stato fissato a 6,40 dollari su media annuale (con accordi precedenti) o su media settimanale, secondo le normative implementate per affrontare questa crisi sotto la supervisione del ministero dell'agricoltura e dell'allevamento.

Il Cluster delle banane ecuadoriane, che è composto dall'Associazione degli esportatori (AEBE), l'Associazione di commercializzazione ed esportazione (Acorbanec), Agroban e dalla Camera di Agricoltura della seconda zona, ha riferito di essere preoccupato della situazione attuale, degli effetti della pandemia e delle proteste di un gruppo di agricoltori.

Secondo il comunicato il 70% stimato dei contratti di quest'anno è stato firmato con clienti esteri, che si va ad aggiungersi ai contratti firmati con i produttori locali. "Tuttavia, circa il 40% dei produttori locali ha deciso di non firmare i contratti e ha preferito vendere la frutta sul mercato spot, anche se le normative richiedono di formalizzare l'attività".

L'anno è cominciato in maniera favorevole, ma le esportazioni di banane in Cina si sono praticamente fermate a gennaio a causa dell'epidemia da Covid-19 e della quarantena obbligatoria implementata in tale Paese. A metà febbraio, la Turchia ha chiuso i confini con Iran, Iraq e Siria di fronte all'aumento dei casi in Iran, e ciò ha avuto un impatto sulle esportazioni di banane in Medio Oriente, dal momento che queste arrivano nei porti turchi per essere poi trasportate via terra nelle nazioni vicine.

"A marzo il Covid-19 si è diffusa in tutto il mondo e ha influenzato destinazioni di mercato importanti per le esportazioni di banane, come Russia, Polonia, Inghilterra, Germania, Francia, Paesi Bassi, Italia, Grecia, Belgio, Spagna, Europa dell'Est (con Ucraina e Georgia) e il Medio Oriente, tra le altre".

E' necessario quantificare e regolarizzare la superficie piantata per formalizzare il settore, rendendo trasparenti gli schemi di commercializzazione, in modo da potere esportare la produzione e mantenere la competitività e la leadership nelle esportazioni di banane.

Fonte: expreso.ec


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto