Fooditive, il nuovo dolcificante naturale fatto con gli scarti di mele e pere

Ecosostenibile e anti-spreco, naturale e senza calorie. Dai Paesi Bassi arriva un nuovo dolcificante ottenuto con la frutta (in prevalenza mele e pere) di scarto, ammaccata o marroncina. Quella che non può essere messa in vendita nei supermercati e rischia di diventare spazzatura.

Ideato da uno scienziato alimentare di origine giordane, Moayad Abushokhedim, il dolcificante si chiama Fooditive e si propone come alternativa sostenibile agli altri metodi per rendere dolci i cibi. Vale a dire il tradizionale zucchero (che, oltre a dover essere limitato per motivi di salute, crea problemi di sfruttamento del suolo), gli edulcoranti artificiali come l'aspartame, che creano seri dubbi di sicurezza per la salute, e gli altri dolcificanti naturali tipo stevia, ottenuta da una pianta.

Per produrre Fooditive vengono utilizzate mele e pere di seconda categoria e altri scarti di frutta, forniti da agricoltori olandesi locali. Dalla frutta viene estratto, attraverso un processo di fermentazione, il fruttosio naturale. Il risultato finale è un edulcorante privo di calorie e senza sostanze chimiche, che permette anche di limitare gli sprechi.

Grazie a una collaborazione con Rotterdam Circulair, società olandese che si occupa di riutilizzo e riciclaggio dei rifiuti, Fooditive vorrebbe riuscire a creare un'economia circolare nella città di Rotterdam (la città in cui ha base l'azienda) entro il 2030.

Oltre al dolcificante, Fooditive produce anche conservanti naturali a partire dai rifiuti di carote, addensanti fatti con le bucce di banana ed emulsionanti ottenuti dagli estratti di patate.

Fonte: Wired


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto