Avvisi









Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A Natale anche prodotto egiziano e tunisino

Carciofi: mercato lento e prezzi stabili

Pochi carciofi disponibili, maltempo e qualità difficile da trovare, al momento. Dicembre dà il via alle importazioni di prodotto egiziano e tunisino. E se la campagna sarda dovrebbe cominciare in ritardo e finire prima, quella siciliana è alle prime battute. L'ulteriore ondata di maltempo del fine settimana del 23-24 novembre 2019 non ha facilitato il lavoro nei campi. I dati Ismea della 47ma settimana parlano di prezzi medi all'origine in fisiologico calo per un graduale incremento dei volumi raccolti e immessi nel circuito commerciale.

Clicca qui per un ingrandimento del grafico.

"Dalla Puglia arriva poca merce e di qualità media. La stagione del carciofo pugliese è iniziata in ritardo e con un deficit in rese – dichiara un grossista – Abbiamo terminato da un mese la campagna del carciofo francese; i riscontri sono stati buoni, perché il prodotto si presentava bene. Successivamente, per quasi tutto il mese di novembre, i carciofi sono stati pochi. Stiamo faticando parecchio. I prezzi rimangono stabili, nonostante la disponibilità inferiore: il range va da 0,25 a 0,45 euro a capolino, a seconda della qualità".

"E' quasi probabile che sulle tavole di Natale saranno presenti carciofi esteri: da Egitto e Tunisia in primis, che si stanno preparando alle campagne di esportazione verso l'Italia a partire da inizio dicembre", conclude il grossista.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto