Le maggiori rese dei mirtilli polacchi si scontrano con condizioni meteo estreme

Rese più elevate, ma accompagnate da sfide dal punto di vista meteorologico. Questo riassume abbastanza bene la stagione dei mirtilli polacchi. Il caldo imprevisto e la mancanza di manodopera stagionale hanno quasi fatto saltare l’intera stagione, ma grazie alle nuove coltivazioni e alle nuove varietà, la campagna ha ancora tanto da offrire.

Mateusz Pilch del Berrygroup, gruppo di produttori polacchi specializzati in piccoli frutti, afferma che la stagione è stata abbastanza buona per i coltivatori, anche se con alcune difficoltà da superare: "Per noi, la stagione dei mirtilli è stata buona. Quest'anno abbiamo avuto rese più alte, dal momento che la quantità di frutta che raccogliamo dai nuovi campi aumenta ogni anno".

"Le nuove varietà ci aiutano anche ad aumentare il volume complessivo e a migliorare la qualità della nostra offerta. Inoltre, stiamo costantemente affinando i nostri metodi di coltivazione. Ad esempio, in questa stagione abbiamo implementato con successo un nuovo substrato ecologico".

"Purtroppo, abbiamo dovuto affrontare un clima imprevisto, che si è manifestato con forte caldo e grandinate. Anche il gelo primaverile in Polonia ha complicato la situazione".

I principali mercati dei mirtilli polacchi sono in Europa, e Pilch ha notato una tendenza in crescita nei consumi: "Il Regno Unito, la Scandinavia e la Germania sono ancora le principali destinazioni per i nostri mirtilli, ma oggi molte cose stanno cambiando. Vediamo una crescita molto dinamica dei consumi nell'Europa centrale e orientale, dove vorremmo sviluppare le nostre vendite. Ci interessano Paesi come Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania e Paesi baltici. Direi che i prezzi dei frutti di qualità sono abbastanza stabili: c'è stato un calo del raccolto del mirtillo Bluecrop e un aumento dei prezzi, a settembre scorso”.

La coltivazione biologica sta suscitando un crescente interesse in Polonia, e lo stesso può dirsi per i mirtilli. Sebbene non dispongano di una propria produzione biologica, Pilch afferma che stanno testando diversi nuovi metodi di coltivazione e stanno utilizzando imballaggi con meno plastica.

"Stiamo inoltre riducendo il consumo di fertilizzanti, aumentando il contenuto di sostanza organica nel suolo e irrobustendo le piante contro condizioni stressanti come meteo, carenza idrica, malattie, parassiti e così via. Per soddisfare la richiesta dei nostri clienti, la maggior parte dei nostri frutti viene confezionata utilizzando un macchinario sigillante. In questo modo, possiamo ridurre significativamente, nella nostra confezione, la quantità di plastica utilizzata. Speriamo di iniziare presto a confezionare cestini completamente riciclabili".

Per maggiori informazioni:
Mateusz Pilch
Berry Group
Tel: +48 696 069 674
Email: mateusz@berrygroup.eu
www.berrygroup.eu

Carbohort Sp. z o.o.
Tel: +48 518 034 023
Tel: +48 506 383 715
Email: biuro@carbohort.com
www.carbohort.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto