Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In attesa che l'India riprenda le esportazioni

Gli acquirenti di cipolle del Sudest asiatico riducono l'import di bulbi dalla Cina

Pare che l'India abbia nuovamente autorizzato l'export di cipolle, sbloccando il precedente divieto (vedi news); subito dopo l'arrivo della notizia, la domanda di cipolle cinesi nei mercati d'oltremare è gradualmente diminuita e i clienti del Sud-est asiatico hanno adottato in generale un approccio attendista.

"A fine settembre 2019, l'India aveva vietato l'export di cipolle per calmierare i prezzi sul mercato interno e ciò aveva portato molti clienti del Sud-est asiatico a rivolgere la propria attenzione verso le cipolle rosse cinesi. Tra il 15 settembre e il 15 ottobre, il volume d'esportazione delle cipolle rosse cinesi è aumentato di circa tre volte rispetto all'anno scorso - ha dichiarato Zhang Shuhan, di Jining Greenstream Fruit & Vegetables Co - Abbiamo spedito 10-20 container alla settimana. Le navi erano totalmente cariche e, in alcuni casi, c'è stata una scarsa disponibilità di spazio di carico".

"Le cipolle prodotte in India e Pakistan sono di dimensioni più piccole (<7 cm) rispetto alle cipolle rosse cinesi (>8 cm) e sono più popolari tra i clienti del Sud-est asiatico. Recentemente, è arrivata la notizia che l'India permetterà nuovamente l'export di cipolle a partire dal 27 ottobre. Non appena la notizia è stata divulgata, i clienti del Sud-est asiatico hanno ridotto le loro importazioni dalla Cina e sono rimasti a osservare lo sviluppo della situazione, in attesa di aggiornamenti dall'India. I prezzi delle cipolle rosse della Cina al momento stanno diminuendo, con prezzi FOB di 166-178 euro alla ton".

Per quanto riguarda le cipolle dorate, Zhang ha osservato "Le cipolle dorate cinesi non sono mai state molto competitive nei mercati esteri, dal momento che il loro aspetto è leggermente inferiore rispetto alla merce dell'Asia del sud e non ci sono vantaggi di prezzo significativi rispetto alle cipolle dei Paesi Bassi. Quest'anno, in particolare, la produzione dei Paesi Bassi è stata più alta. Le nuove colture hanno una buccia più spessa e dimensioni più piccole e presentano una qualità molto buona e prezzi relativamente bassi. La domanda di cipolle dorate dei Paesi Bassi è aumentata in diversi paesi, mentre quella delle cipolle dorate cinesi presente nei mercati d'oltremare è diminuita ulteriormente".

Zhang ha concluso: "Ritengo che le prospettive future per le cipolle cinesi dipendano in gran parte dalle politiche e dalla produzione di Paesi Bassi e India, i due principali paesi esportatori di cipolle".

Maggiori informazioni:
Contact: Zhang Shuhan
Company: Jining Greenstream Fruits& Vegetables co. Ltd
Email: info@greenstream.cn


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto