In corso di svolgimento ad Angers in Francia

Le giornate dell'asparago entrano nel vivo

Asparago protagonista in Francia con la kermesse Asparagus Days, in corso di svolgimento oggi 29 e domani 30 ottobre. Dopo il successo di International Asparagus Days (IAD) a Cesena lo scorso anno, ad Angers sono impegnati operatori provenienti da diverse parti del mondo, a confronto per rendere questa specie sempre più competitiva. IAD, che nasce dalla esperienza di Cristian Befve in team con Luciano Trentini, ha aperto la strada a una manifestazione unica nel suo genere, che ha visto protagonista la filiera dell'asparago, dalla produzione al consumo.

Le aziende italiane presenti sono cinque: Bagioni, Cosmeco, Coviro, Ecogreen, Officine Mingozzi su un totale di quasi cento espositori del comparto.

"Abbiamo oltre 1500 iscritti ai convegni - spiega Luciano Trentini - e 250 alle visite tecniche con partecipanti da tutto il mondo. Oggi (ieri per chi legge, ndr) siamo stati presso l'azienda Lebourg che coltiva 35 ettari di asparagi, per lo più bianchi e una minor parte verdi. Questa azienda fa molta innovazione, con sistema di irrigazione a pivot e distanza fra le file a 5 metri. La baulatura arriva fino a 50 centimetri di altezza". In precedenza, c'era stata la visita in campo presso l'azienda Planasa, maggiore produttore francese di asparagi.

Luciano Trentini e Christian Befve presso l'azienda Leoburg alla prima giornata di visite tecniche a Jad 2019

Oggi, 29 ottobre 2019, prende il via la kermesse dell'asparago ospitata al Parc des Expositions di Angers. Decisamente ricco il programma convegnistico che si apre alle 9.45 con "L'approccio alla produzione di asparagi, come conciliare prestazioni e apporti naturali?", alle 10.45 "Il consumo di asparagi in Francia: La situazione attuale e le prospettive", alle 11.45 la "Raccolta notturna di asparagi verdi e bianchi: vantaggi e svantaggi".

Evento di respiro internazionale mercoledì 30 ottobre alle 10 con l'incontro sul tema "Che tipo di produzione per il settore degli asparagi? Panoramica e tavola rotonda sulla produzione convenzionale, biologica, biodinamica, zero residui di fitofarmaci, alto valore ambientale" con relatori da varie parti del mondo.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto