Le esportazioni cilene di ciliegie supereranno 200mila tonnellate nella stagione 2019/20

L'industria cilena delle ciliegie continua a crescere, rafforzando la posizione del paese come principale fornitore di questo frutto nel mondo, in particolare in Cina.

Secondo la prima stima fornita dal Cherry Committee della ASOEX, , che rispecchia i dati del 75% dell'industria cilena delle ciliege, nella stagione 2019/20 le esportazioni cilene di ciliegie dovrebbero raggiungere 41.849.430 casse (5 chili), equivalenti a 209.000 tonnellate, ossia il 16,1% in più rispetto al volume esportato nella campagna 2018/19.

Le spedizioni dovrebbero raggiungere il picco nelle settimane 50 e 51, quando le esportazioni dovrebbero superare gli 8 milioni di casse alla settimana. All'inizio della stagione d’esportazione, nella settimana 42, il Paese dovrebbe esportare 1.066 casse, che coincide con il volume spedito nella campagna 2018/19, nello stesso periodo.

Per quanto riguarda i mercati, è importante specificare che durante la campagna 2018/19, il 92,3% di tutte le esportazioni cilene di ciliegie era destinato all'Asia. La Cina ha ricevuto il 95% del volume inviato sui mercati asiatici, l'88% di tutte le esportazioni, una situazione che non cambierà in questa stagione.

“La nostra produzione, e l’esportazione delle ciliegie, stanno registrando una crescita significativa e ci stiamo preparando in diversi modi, ad esempio attraverso delle attività promozionali che spingano a un maggiore consumo. La Cina è il principale mercato di destinazione per le nostre ciliegie e, in generale, un mercato in crescita per le nostre esportazioni di frutta", ha affermato Ronald Bown, presidente della ASOEX.

Maggiore preparazione e migliore qualità dei frutti
L'industria cilena delle ciliegie si sta preparando ad affrontare alcune sfide, e il settore sembra essere pronto. Da un lato, ci sarà un volume maggiore di frutta da gestire in questa stagione; dall'altro, il Capodanno cinese sarà celebrato il 25 gennaio 2020, molto prima rispetto alla campagna precedente (5 febbraio).

"Negli ultimi anni, c'è stato un aumento importante del 10-15% nelle linee di confezionamento, il che dimostra che l'industria è più preparata, rispetto a 2 anni fa, a gestire l’aumento dei volumi di ciliegie. Vi è inoltre una maggiore disponibilità di navi veloci, in quanto vi sono tre consorzi di spedizione partecipanti. Inoltre, questo servizio veloce sarà nuovamente disponibile fino alla fine di aprile, dopo il termine della stagione delle ciliegie", ha dichiarato Cristian Tagle, presidente del Cherry Committee della ASOEX.

In questo senso, Tagle ha aggiunto che il focus di questa campagna sarà "sostenere la qualità che le ciliegie cilene hanno dimostrato la scorsa stagione. Inoltre, continueremo a promuovere tutti i valori delle ciliegie cilene come marchio e, di conseguenza, aumenteremo il volume del consumo delle ciliege cilene, prima, durante e dopo il Capodanno cinese”.

Ignacio Caballero, direttore marketing della ASOEX, ha dichiarato: "Proseguiremo la campagna promozionale da 5 milioni di dollari per sostenere i consumi esteri delle nostre ciliegie. Mentre il focus della campagna sarà la Cina, agiremo anche su altri mercati. Sarà un mix di attività, tra cui degustazioni ed esposizioni nei punti vendita e nei mercati all'ingrosso, concorsi e promozioni attraverso i social network, in particolare Wechat, nonché attività creative che non possiamo divulgare in questo momento per non rovinare la sorpresa, come il Guinness di primati che abbiamo raggiunto la scorsa stagione quando abbiamo costruito la linea di frutti più lunga del mondo, con 24.638 ciliegie in una fila di 596,5 metri".

Per maggiori informazioni : www.asoex.cl 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto