Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Azienda polacca in controtendenza: prevede maggiori esportazioni di mele nella stagione 2019/20

Per la maggior parte dei commercianti polacchi di mele, la stagione si presenta molto impegnativa, ma per un'azienda locale specializzata in esportazioni, la situazione appare meno grave della media. I loro coltivatori sono stati colpiti in misura minore dalle recenti condizioni meteo avverse e si aspettano di aumentare la loro quota di commercializzazione in India, il loro mercato principale.

Sebbene la situazione delle mele polacche sia stata difficile per la maggior parte delle aziende, la Poland Fruit è ancora molto ottimista circa i prossimi mesi. La raccolta è quasi terminata e le mele vengono preparate per il trasporto su lunga distanza, poiché il loro mercato principale si trova per l'appunto in India.

"Le nostre mele sono già state collocate nelle celle refrigerate in atmosfera controllata, dove vengono applicate le procedure per la conservazione ottimale per i frutti. L'intero processo dovrebbe essere completato entro una settimana. Successivamente, le mele verranno collocate in condizioni di sicurezza e saranno pronte per le spedizioni su lunga distanza", afferma Pawel Sokolowski, direttore generale della Poland-Fruit.

"La nostra azienda sta procedendo secondo i piani. La prima spedizione è stata inviata in India a settembre e l'intera stagione delle esportazioni dovrebbe partire entro la fine di ottobre. Potrebbero esserci alcuni problemi in termini di disponibilità limitata dei container refrigerati. Tuttavia, con il nostro partner logistico di fiducia ADECON, non ci aspettiamo di subire delle conseguenze da questa situazione".

The total Polish apple harvest is expected to be half of what last year’s crop was. However for Poland-Fruit the situation might not be as dire, they even hope to export more than they did previous season: “In general, the volumes to be shipped are expected a bit lower than assumed before the season. This is simply due to limited availability of the top-notch material. The total volume of apple crops this season in Poland is estimated at only 50 per cent of last year’s bumper season. On top of that, there are some inconsistencies with the quality like russeting caused by the April frosts. Hence, the fruit needs to be sorted more thoroughly to eliminate all imperfections, resulting in smaller quantities available for exports,” Sokolowski stated. “Luckily our growers were less impacted by the weather abnormalities, so we still are able to offer a top product with a fairly competitive price. We’re still aiming to double our export volumes compared to last year, but of course this all depends on the final supply.”

Il raccolto totale di mele polacche dovrebbe risultare solo la metà di quello dell'anno scorso. Tuttavia, per la Poland-Fruit la situazione potrebbe non essere così terribile, anzi sperano di esportare più di quanto non abbiano fatto la stagione precedente.

"In generale, sono previsti volumi minori per le spedizioni, rispetto a quanto si era ipotizzato prima della stagione. Ciò è dovuto semplicemente alla disponibilità limitata di materia prima di massima qualità. In questa stagione, si stima che il volume totale delle coltivazioni di mele in Polonia sarà il 50% del volume eccessivo prodotto nella scorsa stagione. Per di più, ci sono alcuni difetti di qualità, a causa delle gelate di aprile. Pertanto, il frutto deve essere selezionato nel modo più accurato per eliminare tutte le imperfezioni, con conseguente riduzione delle quantità disponibili per le esportazioni", ha affermato Sokolowski.

"Fortunatamente, i nostri coltivatori sono stati colpiti in misura minore dagli eventi meteo, quindi siamo ancora in grado di offrire un prodotto ottimale, a un prezzo abbastanza competitivo. Puntiamo ancora a raddoppiare i nostri volumi di esportazione rispetto allo scorso anno, ma ovviamente tutto dipenderà dalla fornitura finale".

Come già detto, per la Poland-Fruit l'India è il mercato principale. La situazione nel Kashmir, tuttavia, rende la stagione più complicata, afferma Sokolowski. "La stagione in India è cominciata all'inizio di quest'anno. Ciò è dovuto alla difficile situazione nel Kashmir, una regione che fornisce all'India mele di produzione locale. A causa delle tensioni politiche e dell'escalation militare, tale regione è rimasta isolata dal resto del Paese".

"Questa situazione esclude la possibilità di effettuare commerci tra i due stati, con la conseguente carenza di mele in tutto il Paese. Chiaramente sono aumentate le importazioni di prodotti dall'estero, il che è esattamente quello che a cui stiamo assistendo ora. Le mele francesi e italiane, raccolte in precedenza, stanno beneficiando di questa situazione. Non abbiamo riscontrato alcun problema con la nostra prima spedizione in India. Inoltre, i nostri partner in India non hanno segnalato alcun problema per quanto riguarda l'esportazione di frutta in generale".

"L'India è il nostro mercato numero uno, poiché lo conosciamo bene e abbiamo un partner di fiducia lì, la Sheemit Agro-Fresh. Tuttavia, siamo in costante contatto con i nostri partner in Nigeria, che sono pronti a ricevere i nostri prodotti in qualsiasi momento - nello stesso Lagos ci sono 40 container di mele che vengono venduti ogni singola settimana", spiega Sokolowski. "Il problema è l'attuale minore fornitura della mela polacca e i nostri impegni nei confronti dei nostri clienti esistenti. Il Senegal e altri Paesi africani sono ulteriori mercati promettenti. Una volta che avremo familiarità con i nostri partner africani, aumenteremo ulteriormente il commercio con quella regione del mondo".

L'anno scorso, il raccolto è stato eccezionale e i prezzi bassi; quest'anno è molto diverso. Tuttavia l'aumento delle quotazioni non può essere attribuito solo alla minore disponibilità, dal momento che ci sono più Paesi che mostrano interesse per le mele polacche.

"C’è un aumento significativo dei prezzi rispetto alla scorsa stagione, con picchi del 40-50% in più. Ciò deriva da alcuni fattori: resa drasticamente più bassa, aumento vertiginoso dei prezzi delle mele destinate alla trasformazione industriale (i prezzi delle mele al consumo li hanno seguiti) e una domanda sempre crescente per le mele polacche che sono state in grado di guadagnarsi una solida reputazione nel corso di un paio di anni".

"In questa stagione, notiamo dell’interesse da parte di Paesi come gli Stati Uniti o il Cile, cosa che prima non accadeva. Ciò dimostra chiaramente che la mela polacca si sta guadagnando il suo posto sul mercato mondiale. Al contrario, non prevediamo che i prezzi scendano in modo significativo, anzi: potremmo persino vederli aumentare, poiché la domanda supera chiaramente l’offerta", conclude Sokolowski.

Per maggiori informazioni:
Pawel Sokolowski
Poland Fruit
Tel: +48 693 933 325
Email: pawel.sokolowski@poland-fruit.com

Sheetal Gupta
Sheemit Agro-Fresh
Tel: +91 98244 08886
Email: sheemitagro@gmail.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto