Ido Yaari della Arava Export Growers

Erbe aromatiche fin dagli anni '80

Combinando coltivazioni in campo aperto con quelle in serra, Israele è in grado di produrre ed esportare erbe aromatiche per tutto l'anno. La Arava Export Growers, azienda israeliana con filiali nei Paesi Bassi e a New York, esporta una vasta gamma di prodotti, dagli ortaggi da radice agli agrumi e alla frutta, dalle verdure alle spezie. L'azienda attualmente coltiva ed esporta una grande varietà di prodotti ma, negli anni '80, iniziò solo con le erbe aromatiche e i peperoni.

Ido Yaari, responsabile delle unità operative, afferma: "Lavoriamo con un gruppo di coltivatori locali, ma riceviamo anche alcune delle nostre erbe aromatiche da Kenya e Tanzania. Ne abbiamo oltre 40 diverse tipologie, tutte fresche, ma la nostra varietà principale è il basilico, che produciamo anche in regime biologico. Abbiamo notato che il basilico thailandese, che ha un profumo e un sapore diversi rispetto a quello classico, di recente sta diventando sempre più popolare".

L'azienda vende anche più di 20 varietà di fiori edibili: "Vendiamo soprattutto in Europa, ma esportiamo anche in Estremo Oriente e Canada. Vendiamo i nostri fiori edibili sempre agli stessi mercati, e spesso anche agli stessi acquirenti delle nostre erbe aromatiche, ma per i fiori commestibili non abbiamo visto tanto movimento: per quanto ci riguarda, il mercato è rimasto stabile, senza alti né bassi", afferma Ido.

Le erbe aromatiche sono tutte fresche e confezionate in imballaggi ecologici. Spiega Ido: "Le erbe vengono vendute sfuse in cartoni da 1 kg, ma la nostra azienda può confezionarle secondo le richieste dei clienti. Ci siamo resi conto che sono sempre più richiesti imballaggi che utilizzano meno plastica possibile. Questo è qualcosa che notiamo soprattutto per i nostri prodotti biologici: i clienti che li acquistano, con maggiore probabilità, chiedono anche opzioni di imballaggio più ecologiche".

Anche se l'azienda vende erbe aromatiche da decenni, oggi il loro prodotto principale è il peperone: “Esportiamo circa il 30% di tutti i peperoni prodotti in Israele, mentre il viene esportato da decine di altre società. Ciò significa che siamo almeno due volte più grandi del secondo più grande produttore dopo di noi". Arava produce peperoni convenzionali e biologici delle tipologie verde, rossa, gialla e arancione. La raccolta dei peperoni convenzionali inizierà a metà ottobre e le varietà biologiche saranno raccolte a novembre.

Ido dice che il raccolto di questa stagione sembra promettente: "Ci aspettiamo di raccogliere circa 25.000 tonnellate, un volume maggiore rispetto all'anno scorso. Il nostro più grande mercato per i peperoni è la Russia, perché non può acquistarli dalla Spagna (per via dell'embargo, NdR). Vendiamo anche direttamente ad alcuni rivenditori nel Regno Unito e in Europa orientale. La Spagna è il nostro principale concorrente, ma Israele ha un collegamento logistico migliore con l'Europa dell'Est, ed è per questo che superiamo la Spagna. Esportiamo anche nel Regno Unito per avere un'offerta diversificata e non dover dipendere da un solo mercato", conclude.

Per maggiori informazioni: 
Ido Yaari
Arava Export Growers
Tel: +972 3 972 8139
Email: idoy@arv.co.il 
www.arv.co.il 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto